Kimura Trading

S&P 500 al test dell’indice ISM, vediamo come operare

L’indice USA ritraccia mentre gli operatori attendo il discorso di Powell al National Community Reinvestment Coalition e il rilascio dell’indice ISM. Ecco le strategie

In chiusura della scorsa ottava gli indici azionari USA sono scesi in scia ai dati macro che mostrano potenziali pressioni sull'inflazione, ma anche dopo le osservazioni di un componente della Fed. Nonostante la debolezza di venerdì, l’indice S&P 500 ha chiuso il mese di aprile con la performance mensile migliore da novembre 2020 (+5,2%).

Robert Kaplan, presidente della Federal Reserve di Dallas, ha infatti affermato che i segnali di eccessi sui mercati finanziari indicano che la Banca centrale USA dovrebbe iniziare a considerare un tapering. Il fronte delle colombe è ancora ampio nelle Banche centrali, ma un’accelerazione persistente dell’inflazione, soprattutto negli Stati Uniti, potrebbe portare il FOMC a porsi qualche domanda.

Oggi gli investitori attendono intanto il discorso del governatore della Fed, Jerome Powell, al National Community Reinvestment Coalition, oltre al dato ISM relativo all’attività manifatturiera di aprile che verrà pubblicato alle ore 16:00 italiane (clicca qui per i market mover della settimana 3-7 maggio 2021). Vediamo cosa dice l’analisi tecnica sull’S&P 500.

 

Indice di Borsa S&P 500: l’analisi tecnica

Dopo aver segnato nuovi massimi storici giovedì scorso, le quotazioni dell’indice di Borsa S&P 500 hanno iniziato a correggere riportandosi in area 4.200 punti. Nonostante ciò, la struttura tecnica rimane ancora fortemente orientata al rialzo, con i venditori che per accelerare dovranno difendere il supporto in area 4.175 punti, che nelle ultime giornate di contrattazioni ha sempre respinto i tentativi di attacco dei venditori.

Se questa rottura dovesse verificarsi, la successiva area di concentrazione di offerta da monitorare è quella compresa tra i 4.150 punti e i 4.130 punti, dove passano rispettivamente la trendline che collega i massimi del 9 novembre 2020 a quelli dell’8 gennaio 2021 e quella disegnata con i minimi del 20 e 21 aprile 2021.

Uno dei test più importanti si avrebbe però sul livello orizzontale a 4.100 punti. Se questo sostegno dovesse essere violato si assisterebbe alla contestuale rottura della trendline che unisce i minimi del 4 e 25 marzo 2021, elemento che fornirebbe un nuovo segnale a favore delle forze ribassiste.

Per quanto riguarda l’operatività, si potrebbero valutare strategie long in caso di segnali di forza in area 4.100 punti. In tal caso l’obiettivo potrebbe essere collocato in prossimità dei massimi assoluti a 4.200 punti. Vediamo ora la strategia e i livelli operativi nel dettaglio.

 

Indice di Borsa S&P 500: le strategie operative con i Certificati Turbo24 di IG

A livello operativo, si potrebbero valutare strategie long da 4.100 punti. Lo stop loss potrebbe essere localizzato a 4.000 punti, mentre il target a 4.200 punti.

Per questo tipo di operatività si presta il Certificato Turbo24 Long di IG con ISIN DE000A22Q6J3, leva 10 e prezzo ask a 4,325 euro. Con il Turbo Calculator vediamo i livelli corrispondenti sul Certificate: prezzo di entrata a 3,34 euro, stop loss a 2,34 euro e target a 4,339 euro. Per trovare la corretta size di ingresso a mercato, ricordiamo che:

 

  • 1 Turbo24 = 0,01 euro a punto
  • 10 Turbo24 = 0,10 euro a punto
  • 100 Turbo24 = 1 euro a punto
  • 1.000 Turbo24 = 10 euro a punto

 

Ad esempio, pensiamo di comprare 200 pezzi del Certificato Turbo24 con ISIN DE000A22Q6J3 per un controvalore di 866,40 euro. Se il nostro target venisse raggiunto potremo vendere i prodotti incassando 867,80 euro. Se invece dovesse essere raggiunto lo stop loss si avrebbe la possibilità di vendere i Certificate a 468 euro.

L’ammontare massimo che si potrà perdere non supererà in ogni caso l’investimento iniziale: perché accada ciò le quotazioni dell’S&P 500 dovranno raggiungere i 3.773,45 punti, dove si trova il Knock-Out del Certificate.

 

 

 


DISCLAIMER

Questo articolo è stato sponsorizzato dall'emittente o dall'intermediario menzionato. Le informazioni in esso contenute non devono essere considerate né interpretate come consulenza in materia di investimenti. Eventuali punti di vista e/o opinioni espressi non sono intesi e non devono essere interpretate come raccomandazioni o consigli di investimento, fiscali e/o legali. Investire.biz non si assume alcuna responsabilità per azioni, costi, spese, danni e perdite subiti a seguito di informazioni, punti di vista o opinioni presenti su questo sito. Prima di intraprendere decisioni di investimento, invitiamo gli utenti a leggere la documentazione regolamentare sempre disponibile per legge sul sito dell'emittente ed ottenere una consulenza professionale.

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti