NASDAQ: inflazione USA rallenta, comprare o vendere ora? | Investire.biz
Kimura Trading

NASDAQ: inflazione USA rallenta, comprare o vendere ora?

Il dato sull’inflazione degli Stati Uniti è risultato in linea con le stime degli analisti. Vediamo i livelli da monitorare e le strategie operative

I prezzi al consumo si sono raffreddati ad agosto, ma sono comunque aumentati del 5,3% rispetto all'anno precedente, poiché le forniture e la manodopera hanno continuato a far salire i prezzi. Il dato dell’inflazione è aumentato dello 0,3% da luglio, secondo i dati del Dipartimento del Lavoro statunitense. L'indice dei prezzi al consumo USA misura ciò che i consumatori pagano per beni e servizi, inclusi generi alimentari, vestiti, pasti al ristorante, attività ricreative e veicoli.

I funzionari della Federal Reserve stanno osservando da vicino molte misure di inflazione per valutare se il recente balzo dei prezzi si rivelerà temporaneo o duraturo. L'elevata inflazione persistente potrebbe costringerli a inasprire le loro politiche di denaro facile prima del previsto, o a reagire in modo più aggressivo in seguito, per raggiungere il loro obiettivo di inflazione media del 2%.

Il governatore della Banca centrale USA, Jerome Powell, per il momento resta una colomba e sarà molto cauto nell'implementare qualsiasi forma di inasprimento in occasione della prossima riunione di politica monetaria in agenda il 21 e il 22 settembre (clicca qui per il calendario dei meeting della Fed nel 2021). In questo contesto, vediamo ora il quadro tecnico del NASDAQ 100 e come operare.

 

Indice di Borsa NASDAQ 100: analisi tecnica e strategie operative

Il quadro tecnico di lungo periodo dell’indice di Borsa NASDAQ 100 appare costruttivo a Wall Street. Le quotazioni del principale paniere tecnologico a stelle e strisce stanno cedendo terreno nel breve termine, ma la flessione non sta per il momento compromettendo la struttura tecnica di più ampio respiro.

In caso di un proseguimento del movimento correttivo, strategie di matrice long potrebbero essere implementate in caso di segnali di forza in prossimità del supporto statico a 15.165 punti, livello lasciato in eredità dalla serie di massimi che si sono sviluppati tra luglio e agosto 2021. In questo caso strategie rialziste potrebbero avere come obiettivo l’area di massimi a 15.700 punti mentre come obiettivo più ambizioso il livello psicologico a 16.000 punti.

La positività verrebbe invece meno con una violazione stabile del minimo registrato a 14.710 punti il 19 agosto scorso, movimento che potrebbe trasportare i corsi verso la successiva area di concentrazione di domanda a 14.440 punti.

 

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti