Kimura Trading

Fisica applicata alla Borsa: come nasce un indicatore di trading?

La passione per il trading non ti abbandona mai. Se sei appassionato di trading, quando guardi il profilo di una montagna non puoi che pensare ad un grafico, quando senti parlare del prezzo della benzina al telegiornale non puoi fare altro che pensare al prezzo del petrolio e quando una Ferrari ti sfreccia di fianco il tuo pensiero va alle azioni quotate alla Borsa di Milano.

È proprio grazie a questa mia "ossessione" per il trading che ho avuto un'intuzione che a mio avviso può essere geniale. Una sera, dopo aver guardato i grafici per diverse ore, mi sono sdraiato sul divano: guardando i grafici da quella nuova angolazione ho subito pensato che l'andamento dei prezzi sembrava quello di un pendolo.

Siccome grazie alla matematica è possibile sapere esatamente quando il pendolo sta per cambiare direzione mi sono chiesto: e se applicassimo la stessa formula al mercato azionario? Saremmo in grado di sapere in anticipo quando i prezzi stanno segnando un'inversione di tendenza?

Grazie all'aiuto di un amico matematico (che vedrai nel video) siamo riusciti a creare un indicatore che calcola la "velocità" dei prezzi. Questo ci ha permesso di scoprire che, come per il pendolo, quando le quotazioni segnano l'ultimo massimo prima di un'inversione, tale punto corrisponde con un calo drastico della velocità (guarda gli esempi nel video).

Se vuoi sapere come questo indicatore viene costruito e se vuoi imparare ad usarlo per fare trading, iscriviti al corso "La fisica applicata alla Borsa" cliccando QUI.

!!!ATTENZIONE!!!

I primi venti iscritti che utilizzeranno il codice "FISICA", beneficeranno di uno sconto del 30%

4 - Commenti

Mario Aprea

Mario Aprea - 18 agosto 12:09 Rispondi

Francesco Rossini

Francesco Rossini - 18 agosto 12:23 Rispondi

Selina Martinello

Selina Martinello - 18 agosto 13:14 Rispondi

Mauro Barrale

Mauro Barrale - 18 agosto 14:54 Rispondi