Chi si è arricchito grazie al Covid (c'è anche un italiano)

Il Covid-19 ha fermato l'economia del pianeta, in particolare quella del turismo, della ristorazione e della moda.

Non tutti, pero', hanno subito delle perdite: sono diverse le persone che, proprio grazie alla crisi, hanno incrementato il loro patrimonio considerevolmente.

Vediamo chi sono i vecchi e nuovi paperoni, che grazie al lock down sono diventati ancora più ricchi.

1) Jeff Bezos: +25 miliardi di Dollari americani dal 15 aprile

Grazie alla chiusura di centinaia di migliaia di piccoli negozi Amazon, la creatura di Bezos, ha potuto conquistare ulteriori quote di mercato. Sono in tante infatti le persone che, impossibilitate ad uscire di casa, si sono rivolte per la prima volta al colosso dello shopping online, per effettuare la propria spesa.

Come visto nella puntata di Money Never Sleeps, tante di queste persone contonueranno ad usare i servizi di amazon anche una volta che la crisi sarà finita.

L'incremento di ricchezza di Bezos è dovuta all'incremento del prezzo delle azioni Amazon che, proprio durante la crisi, hanno segnato nuovi massimi storici. Oggi il titolo in borsa vale 2351 dollari, pari ad una capitalizzazione di oltre mille miliardi di dollari.

2) Elon Musk: +5 miliardi di Dollari

Inizialmente Musk non aveva preso seriamente la crisi del CoronaVirus, tanto da aver dichiarato che la pandemia fosse una stupidata (Dumb). La situazione è cambiata con l'incremento del numero dei contagi negli Usa, che ha portato il sindaco della città di New York Bill DeBlasio a contattare direttamente Musk, chiedendogli aiuto per la fornitura di attrezzatura medica. Musk non ha fatto mancare il suo supporto alla città, tanto che SpaceX, la sua società di viaggi spaziali, ha iniziato a produrre dei ventilatori in collaborazione con Medtronic. 

Il suo patrimonio, dopo essere calato di circa tre miliardi di Dollari nella fase iniziale della crisi, è cresciuto di oltre cinque miliardi.

Tra le varie cose, è proprio delle scorse ore la notizia secondo cui Tom Cruise girerà un film ambientato nella stazione spaziale internazionale, proprio in collaborazione con spaceX e la Nasa.

3) Eric Yuan: +2.58 miliardi di Dollari

Grazie alla pademia Eric Yuan è entrato nella classifica Forbes dei miliardiari del pianeta. Con l'obbligo alla distanza sociale c'è stato un incremento esponenziale di richiesta di software di videoconferenza, motivo per cui sempre più persone hanno utilizzato Zoom, il software la cui omonima società produttrice è quotata sulla borsa americana, di cui Eric è fondatore. Grazie agli incredibili rialzi del titolo (da 60 Dollari per azione il titolo è schizzato agli attuali 140 Dollari) Eric Yuan ha avuto un incremento del suo  patrimonio di 2.58 miliardi di dollari.

5) Steve Ballmer: +2.2 miliardi di Dollari

Ballmer è l'ex CEO di Microsoft che, nonostante non abbia più nessun ruolo dirigenziale in azienda, rimane uno dei principali azionisti. Anche lui deve ringraziare il boom di richieste di software di video conferenze, che ha fatto si che Skype e Teams, i due programmi di punta di Microsoft, esplodessero in termini di richieste.

Skype ha avuto un incremento di utilizzo giornaliero del 70%, nulla in ocnfronto al +1000% della app Teams.

Ballmer, che oltre ad essere azionista di Microsoft è anche proprietario dei Los angeles Clippers, ha donato 25 milioni di dollari (cifra pari allo 0.04% del suo patrimonio) al fine di combattere il CoronaVirus.

6) Rocco Commisso: +1.09 miliardi di Dollari

Trasferitosi negli Usa all'età di 12 anni con la famiglia dalla Calabria, Commissio è il fondatore di Mediacom Communications, la quinta società americana di TV via cavo. Il crollo dei mercati è costato, inizialmente, 800 milioni di dollari a Commisso, che ha pero' sfruttato la situazione per negoziare un abbattimento del costo del debito della sua società, che lo ha portato ad avere un risparmio (e quindi un guadagno) di oltre un miliardo di dollari. Commisso, che da fine 2019 è il presidente della Fiorentina calcio, ha fatto importanti donazioni agli ospedali italiani, per fronteggiare la crisi del Covid-19.

7) Su quali azioni investire per sfruttare (e guadagnare) la pandemia di Covid-19?

Come dimostra questo articolo, una crisi puo' trasformarsi in una opportunità. Proprio per questo abbiamo creato il corso OPPORTUNITY 2020, un corso che spiega (in pratica) come costruire un portfolio di azioni che beneficeranno dei nuovi trend e del nuovo stile di vita che avremo una volta che la pandemia in corso sarà finita.

Dopo aver visto il portfolio di dieci azioni internazionali, nella quarta puntata del corso, che si terrà il 12.05.2020, ci concentreremo sulle azioni italiane.

Iscriviti al corso da QUI

!!! ATTENZIONE !!!

Chi si iscrive ora al corso, riceverà le lezioni precedenti registrate

0 - Commenti