Kimura Trading

Caffè&Mercati - S&P 500 sfiora i massimi storici e crolla

Almeno per oggi Trump non potrà festeggiare con il solito tweet i nuovi massimi dell'indice più importante americano, l'S&P500. Nella giornata di ieri infatti i prezzi del listino hanno sfiorato i top storici risalenti a febbraio 2020, quando ancora non si sapeva che il contagio da Coronavirus avrebbe assunto le dimensioni attuali.

L'incerta situazione economica dovuta alla pandemia e le tensioni tra USA-Cina hanno generato paura negli investitori, i quali hanno preferito liquidare le loro posizioni piuttosto che credere in nuovi massimi. Livelli che, secondo molti operatori, non sarebbero giustificati dalle condizioni economiche attuali.
 

Anche l'oro crolla sotto il peso delle vendite

Esattamente come durante il crollo delle Borse di febbraio 2020 anche l'oro è calato parecchio subendo il peso delle vendite. Come anticipato all'ultimo Webinar del Lunedì, un ribasso dell'oro era auspicabile. Questo non significa, pero', che l'oro abbia finito la sua corsa al rialzo...anzi! Questi ribassi sono, a nostro avviso, un'ottima opportunità per posizionarsi nuovamente long (al rialzo) su questa materia prima che, molto probabilmente, continuerà la sua corsa al rialzo fino al livello di 3000 dollari per oncia.

Se le Banche centrali continueranno con questa politica espansiva (e non c'è motivo di pensare che qualcosa possa cambiare, anche visti i pessimi dati macroeconomici comunicati dall'Inghilterra) è davvero probabile che l'oro sarà nuovamente preso d'assalto dagli investitori, che vorranno proteggersi dall'inflazione.
 

Bitcoin rimane tra i più stabili strumenti finanziari

Nonostante i pregiudizi verso le criptovalute, in particolare il Bitcoin, questo strumento finanziario rimane tra i più stabili di questa complicata fase di mercato. Con gli istituzionali stabilmente al rialzo su questa valuta virtuale sembra si stia avverando la nostra visione che da tempo vede il Bitcoin come il "nuovo oro dell'era digitale".

Uno strumento finanziario dove parcheggiare la propria liquidità, in un periodo in cui a mancare non è il cash, ma le opportunità di investimento. Con le quotazioni stabili al di sopra della fascia di prezzo 10.000/10.500 dollari, sono molto probabili allunghi verso l'area dei 13.000 dollari prima e dei massimi precedenti dopo. Come nel caso dell'oro, la nostra strategia è quella di accumulare posizioni sulla debolezza.
 

Il DAX pronto ai nuovi massimi? I traders sono short

Nonostante la giornata negativa di ieri sulle Borse americane, il DAX comincia bene la seduta odierna. A colpire è la percentuale di traders posizionati SHORT (al ribasso) che nonostante la vicinanza ai massimi storici è superiore al 70%. Questo dato, come visto più volte su questo sito, aumenta notevolmente le probabilità che i prezzi vadano a segnare nuovi massimi storici nel giro di breve tempo. A supporto di questa tesi rialzista abbiamo un triangolo rialzista in formazione, una delle figure più potenti ed affidabili dell'analisi tecnica. Questa conformazione, che ci consente di calcolare un obiettivo di prezzo, proietta i corsi proprio sui top storici precedenti.
 

Doppio appuntamento oggi su investire.biz

Oggi alle 16.00 ci sarà il Trading LIVE, iscriviti da QUI

Sempre oggi alle 18.00 ci sarà MONEY NEVER SLEEPS, iscriviti da QUI

0 - Commenti