Davos: rinviata l’edizione 2022 del World Economic Forum | Investire.biz

Davos: rinviata l’edizione 2022 del World Economic Forum

Il World Economic Forum rinvierà la sua riunione annuale a Davos, in Svizzera, alla luce della continua incertezza legata alla diffusione della variante Omicron

Il World Economic Forum rinvierà la sua riunione annuale a Davos alla luce della continua incertezza causata dalla diffusione della variante Omicron. L'incontro annuale doveva svolgersi a Davos-Klosters, in Svizzera, dal 17 al 21 gennaio 2022. Ora è previsto per l'inizio dell'estate.

 

Davos: rinviata l’edizione 2022 del World Economic Forum

Anche quest’anno, come nel 2021, i grandi del mondo  - politici, banchieri e imprenditori – non potranno incontrarsi di persona nella località svizzera a gennaio a seguito dei problemi legati alla pandemia. I partecipanti si uniranno invece a una serie di sessioni “State of the World” che riuniscono leader globali online per concentrarsi sulla definizione di soluzioni alle sfide più urgenti del mondo.

Come precisa lo stesso World Economic Forum, le attuali condizioni della pandemia rendono estremamente difficile organizzare un incontro globale di persona. I preparativi sono stati guidati dalla consulenza di esperti e hanno beneficiato della stretta collaborazione del governo svizzero a tutti i livelli.

Nonostante i rigidi protocolli sanitari dell'incontro, la trasmissibilità di Omicron e il suo impatto su viaggi e mobilità hanno reso necessario il rinvio. La salute e la sicurezza di tutte le persone coinvolte negli incontri fisici – partecipanti, collaboratori e comunità ospitante – sono sempre state la priorità del Forum, si legge su un comunicato del WEF.

"Il rinvio dell'incontro annuale non impedirà il progresso attraverso la continua convocazione digitale di leader di imprese, governo e società civile", ha affermato il professor Klaus Schwab, fondatore e presidente esecutivo del World Economic Forum. “La cooperazione pubblico-privato è andata avanti durante la pandemia e continuerà a ritmo sostenuto. Non vediamo l'ora di riunire presto i leader globali di persona".

 

Davos: cos’è il World Economic Forum

Davos è un comune svizzero di circa 11mila abitanti, una piccola località alpina ormai conosciuta nel mondo intero visto che, ogni anno, essa ospita l’incontro del World Economic Forum. Il forum è un'organizzazione non governativa di cui fanno parte circa mille delle più grandi aziende del mondo e riunisce diverse migliaia di imprenditori e leader politici.

È stato fondato nel 1971 dall'economista tedesco e professore di business all'Università di Ginevra, Klaus Schwab, allora si chiamava European Management Forum e il suo compito era quello di aiutare le imprese europee ad avere una migliore gestione aziendale.

In seguito il forum è stato ampliato fino a diventare una piattaforma di dialogo, nel 1987 il nome è stato cambiato in quello attuale e nel 2015 è stato riconosciuto come istituzione internazionale. Il professor Schwab continua a presiedere e presentare gli incontri con le personalità più importanti che ospita e i temi sono cambiati di pari passo con il cambiamento della società.

Tradizionalmente i partecipanti discutono di questioni economiche, ma negli ultimi tre decenni l'evento ha affrontato anche questioni globali più ampie. Negli ultimi anni hanno partecipato anche i leader di Cina, India e Brasile.

L’incontro fra i principali dirigenti politici e i principali esponenti economici continua ad essere a porte chiuse e solo la registrazione di specifici eventi, come la sessione plenaria, viene diffusa. In occasione dell'incontro, i vertici delle imprese associate alla fondazione incontrano una ristretta platea di leader politici e di organizzazioni non governative, esponenti della comunità scientifica, leader religiosi e giornalisti.

 

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti