Kimura Trading

Tokenomics: quando criptovalute e sport si incontrano

Il 25 giugno 2020 è stata una data importante e da segnare per tutti gli amanti dei token e della più grande Tokenomics che sta spopolando in tutti il mondo. Il Fan-Token del noto club calcistico FC Barcellona è stato reso pubblico per il trading e nel giro delle prime 24 ore sono stati registrati dei volumi sorprendenti e una partecipazione a livello di investitori davvero interessante.

Già da qualche anno il mondo della Blockchain e delle criptovalute si sta fondendo con quello calcistico e dello sport in generale, creando diverso interesse da parte di investitori e di tifosi. Molte squadre blasonate a livello mondiale come il Barcellona, la Juventus e il Paris Saint Germain stanno testando i cosiddetti Fan-Token, ossia un “gettone digitale” che consente ai fan di partecipare a sondaggi relativi alla squadra e di ricevere ricompense in cambio di feedback come ad esempio incontrare i giocatori o ricevere un biglietto per una partita.

Il trend dei Fan-Token sembra essere alle prime fasi di una bull run che cambierà radicalmente il modo in cui i tifosi interagiranno con l’ecosistema sportivo in generale. Questi token, infatti, hanno lo scopo di incentivare i fan ad essere più partecipi nelle decisioni non tecniche relative alla squadra, quali scelta delle illustrazioni collocate all’interno degli spogliatoi, scelta della canzone e dell’inno in caso di gol e scelte generali tramite votazione.

Per semplificare il concetto, i Fan-Token sono degli asset digitali che rappresentano il diritto al voto in un determinato sondaggio della squadra di appartenenza, sono fungibili e quindi si possono scambiare per avere un bene come ad esempio biglietti piuttosto che prodotti ufficiali e quant’altro.

La tecnologia e il funzionamento della stesse è alle prime armi e c’è ancora molta strada da fare, ma gli esempi della Juventus e del Barcellona dimostrano come intorno a questo settore ci sia un mondo ancora da scoprire. Per adesso siamo in fase di sperimentazione, ma l’entusiasmo e la partecipazione al lancio dei BAR (Barcellona Fan Token) ha aperto una porta su un futuro in cui la tokenizzazione potrà gestire in maniera diretta il rapporto tra tifoso e società.

I Fan-Token si possono comprare ed ottenere attraverso la cosiddetta FTO (Fan Token Offering) in cui i tifosi possono comprare direttamente questi token per poi iniziare a scambiarli una volta aperto il trading, come nel caso del Barcellona. I dati forniti da Socios, la piattaforma nel quale sono stati venduti i BAR, hanno registrato una vendita totale di 600.000 Token al prezzo iniziale di 2.25$ l’uno fino a fine giornata quando si è toccato il massimo di 12.05$.

Altro dato da tenere in considerazione è il fatto che i token sono stati acquistati da circa 100 Paesi differenti, espandendo in maniera significativa la partecipazione dei tifosi che ora attraverso i token sono più partecipi e fidelizzati. I Fan-Token sono solo una minima parte dell’enorme rivoluzione chiamata Tokenomics e da qui a qualche anno sempre più società e settori saranno trasformati attraverso la digitalizzazione.

2 - Commenti

Massimo Marras

Massimo Marras - 30 giugno 09:23 Rispondi

Gianmarco Guazzo

Gianmarco Guazzo - 30 giugno 11:04 Rispondi