Kimura Trading

Criptovalute: iniziata la corsa al rialzo per Ethereum e Bitcoin?

Sono delle settimane molto interessanti per gli amanti delle criptovalute, sia a livello di prezzi che di notizie. Bitcoin ed Ethereum stanno trascinando tutto il mondo della Blockchain e delle valute digitali in quella che sembra a tutti gli effetti una seconda gamba rialzista dai risultati ancora imprevedibili. Cerchiamo di analizzare i prezzi, i grafici e come le criptovalute stanno reagendo alle notizie di mercato più interessanti.
 

Bitcoin: analisi tecnica e fondamentale tra MicroStrategy e Warren Buffett

Partiamo dalla prima criptovaluta per capitalizzazione e diffusione. Nelle ultime settimane il Bitcoin ha segnato un aumento di prezzo dopo la fase di consolidamento che l’ha tenuto fermo tra gli 8.000 e i 10.000 dollari per più di due mesi. La moneta digitale è senza dubbio uno degli asset più performanti del 2020 con un rialzo dai minimi dello scorso 13 marzo a 3.860 dollari del 220%.

Il grafico di qualsiasi timeframe sostiene l’analisi rialzista che vede come prossimo target quello dei 13.000 dollari. Se da un lato l’analisi tecnica continua a segnalare molto interesse nella valuta virtuale, l’analisi fondamentale non fa altro che evidenziare come chiunque nel mondo finanziario stia cercando una soluzione alla svalutazione delle monete fiat e alle politiche ultra espansive sosta delle FED per far fronte alla crisi da COVID-19.

Insieme all’oro, il Bitcoin si dimostra totalmente distaccato dalla finanza tradizionale, continuando la sua imperterrita risalita e facendo ricredere gran parte delle personalità o delle aziende che lo avevano denigrato negli ultimi anni. In data 11 agosto MicroStrategy, la società di business intelligence più grande al mondo, ha adottato la criptovaluta come suo principale asset di riserva dopo aver acquistato 250 milioni di dollari in BTC.

L'Amministratore Delegato dell'azienda, Micheal J. Saylor, ha dichiarato: “questa mossa riflette la nostra fiducia in Bitcoin come riserva di valore e come investimento molto interessante nel lungo termine”. Non solo MicroStrategy, ma indirettamente anche Warren Buffet dimostra interesse verso quegli investimenti più sicuri per proteggersi dalla crisi che sta toccando il sistema bancario.

La sua società Berkshire Hathaway, ha chiuso completamente le posizioni in Goldman Sachs e ha investito nell’oro per la prima volta nella sua storia. Negli ultimi quattro mesi la correlazione tra il metallo giallo e il Bitcoin è stata molto forte, dimostrando ancora una volta come un numero sempre maggiore di investitori stia iniziando a considerare la moneta digitale come reale riserva di valore.
 

Ethereum: analisi tecnica e fondamentale tra 2.0, DeFi e il problema delle fee

Se parliamo dei migliori asset del 2020 non possiamo che parlare di Ethereum e dell’incredibile gain del 380% che da 90 dollari ha portato le quotazioni fino a quota 440 dollari. Il grafico rispecchia molto quello del BTC/USD che come sappiamo tende a trascinare tutte le Altcoin quando ci sono movimenti bruschi data la forte correlazione. Se da un lato i grafici sono molto simili, dall’altro le motivazioni sono differenti. Nel mondo di Ethereum si sta sviluppando un settore interessante, quello della DeFi, che grazie a progetti quali Compound, Maker, Aave e Uniswap sta facendo segnare un appeal molto accentuato.

Secondo molti esperti, il fenomeno DeFi potrebbe fare al prezzo di Ethereum ciò che le ICO hanno fatto nella famosa bull run del 2017. Oltre al mondo della DeFi, intorno alla criptovaluta si sta accumulando un forte interesse per vedere come reagirà il network al passaggio alla versione 2.0 che introdurrà il passaggio da un algoritmo di consenso PoW a PoS. Per tutti gli utilizzatori delle piattaforme e delle DApp, questo aggiornamento è necessario per sistemare molti problemi legati alla scalabilità e all’aumento spropositato delle commissioni per transazione, che pochi giorni fa sono arrivate addirittura a 99 dollari.

Insomma, se da un lato Bitcoin si sta ritagliando sempre di più la sua fetta di mercato anche nel portafoglio di aziende e investitori privati che ne comprendono le potenzialità, Ethereum è invece un cantiere a cielo aperto che promette un futuro prospero con un network vivace e una comunità molto dinamica e rivolta all’innovazione. La corsa al rialzo e la Fear of Missing Out (la paura di restare fuori) sembrano alle porte, mentre grazie alla regolamentazione gli errori commessi nel 2017 appaiono distanti.

0 - Commenti