Trimestrali USA: dopo Google arriva Facebook, cosa aspettarsi

Questa sera verranno pubblicati i risultati trimestrali di Facebook e gli operatori sono ansiosi di sapere se il colosso di Menlo Park riuscirà ad allinearsi ai  dati positivi rilasciati da SNAP e Google negli scorsi giorni.

In queste giornate di lockdown gli utenti dei Social Network di Mark Zuckerberg, quasi 4 miliardi, sono più connessi ma, per stessa ammissione di Facebook, gli inserzionisti hanno tagliato i budget di spesa. Il motivo è molto semplice: ristoranti, bar, locali e molti altri esercizi commerciali sono completamente fermi e quindi non ha senso per loro investire in visibilità in questo momento. Inoltre l'utenza è prevalentemente su WhatsApp e Messenger, applicazioni sulle quali non vi sono inserzioni pubblicitarie.

Zacks Investment Research ha svolto un'indagine intervistando 11 analisti i quali stimano che l'utile per azione del trimestre conclusosi il 31 marzo 2020 potrebbe essere di 1,72 USD per azione, più del doppio di quello dello stesso periodo dell'anno scorso che si era attestato a 0,85 USD per azione.

Non c'è motivo ad ogni modo di essere catastrofisti perché, se da un lato gli inserzionisti sono e saranno più cauti con le spese pubblicitarie, l'enorme traffico di questo periodo è un grosso richiamo per le attività che riapriranno a breve, dopo la chiusura forzata dell'ultimo mese del trimestre oggetto dei dati che verranno pubblicati. 

 

Quali sono le impressioni dell'Ufficio studi di Investire.biz?

 

Riteniamo che Facebook sia un'azienda solida e che in futuro continuerà a crescere. La pubblicità si sta spostando dalla carta stampata all’online e sta catalizzando anche i budget degli eventi fisici che inevitabilmente diminuiranno.

Pensiamo che l’impatto del Covid come già detto nell’articolo di ieri relativo a Google, sarà maggiore nel Q2 ma che comunque i risultati saranno positivi e batteranno le attese degli analisti. Facebook ci ha (quasi) sempre abituato a veder superato il sentiment ed anche questa volta pensiamo sarà così.

Va detto che oggi il titolo sta performando molto bene ed è in guadagno di quasi il 6%, questo significa che gli operatori danno per scontati risultati molto positivi ed oltre le attese. Se è vero il detto “buy on the rumor and sell on the news” ci aspettiamo che il titolo possa perdere terreno in after hours anche in presenza di dati leggermente sopra le attese.

Se tuttavia vogliamo avere un orizzonte di lungo periodo riteniamo che sia corretto puntare su questa azienda che tanto ha dato agli azionisti negli ultimi anni. Per concludere uno storno dai livelli attuali potrebbe essere un’ottima opportunità di acquisto.

Se infine inaspettatamente i dati fossero negativi con ingenti ripercussioni sul corso del titolo, ci troveremmo di fronte ad uno scenario ancor più favorevole in quanto potremmo acquistare a sconto un titolo che molto probabilmente rialzerà la testa altrettanto velocemente.

Parlando del futuro prossimo riteniamo che Facebook si stia muovendo nella direzione giusta investendo nell'industria dell' home enterteinment ed in particolare sul Gaming, settore che riteniamo possa esplodere nei prossimi anni.

 

Risultati trimestrali definitivi ed ufficiali di FACEBOOK

I dati appena pubblicati da parte della società guidata da Mark Zuckerberg mostrano un utile per azione (EPS) di 1.71 USD leggermente al di sotto le stime degli analisti. I ricavi invece si attestano a 17.74 miliardi di dollari leggermente meglio delle attese. In generale Facebook continua a macinare utili nonostante il periodo difficile ed il sentiment sul titolo è ancora positivo. La trimestrale è infatti in linea con gli altri giganti di internet come ad esempio Google.

In after hours il titolo continua la sua corsa guadagnando un ulteriore 7% dopo il 6% fatto registrare durante la sessione ordinaria di Borsa.

3 - Commenti

Fabio Di fiore

Fabio Di fiore - 29 aprile 18:42 Rispondi

polo nord

polo nord - 30 aprile 09:47 Rispondi

Fabio Di fiore

Fabio Di fiore - 30 aprile 12:15 Rispondi