Snam: dividendo sale del 5%, target 2021 rivisto al rialzo | Investire.biz
Kimura Trading

Snam: dividendo sale del 5%, target 2021 rivisto al rialzo

Il board ha rivisto la stima sull’utile netto adjusted per il 2021. Proposta la distribuzione di un dividendo di 0,2495 euro. Ecco tutti i dettagli

Snam ha comunicato i risultati finanziari del 2020. L’esercizio si è chiuso con ricavi e redditività in leggera crescita, in aumento anche l’indebitamento. Inoltre, il management ha rivisto la stima sull’utile netto adjusted per il 2021. Proposto dividendo superiore del 5% rispetto quello staccato l’anno precedente, in linea con le previsioni del piano strategico 2020-2024. Vediamo tutti i dettagli.

 

Snam: i dettagli dei conti 2020

Snam ha terminato l’esercizio 2020 con ricavi totali per 2,77 miliardi di euro, in aumento del 6,4% rispetto ai 2,61 miliardi ottenuti l’anno precedente. I ricavi regolati hanno registrato un aumento del 2,3% a 57 milioni di euro, grazie al settore trasporto. Al netto degli effetti derivanti dalla sterilizzazione degli energy costs, i ricavi regolati ammontano a 2,49 miliardi di euro.

Il margine operativo lordo è aumentato dell’1,3% (da 2,17 miliardi a 2,2 miliardi di euro). Il gruppo ha precisato che il contributo positivo dei nuovi business della transizione energetica, pari a circa 13 milioni di euro, i maggiori ricavi regolati derivanti dall’incremento della base RAB, unitamente al proseguimento delle azioni del piano efficienza e al contenimento dei costi in seguito alle misure di lockdown, hanno più che compensato gli effetti di riduzione della domanda gas causata dalla pandemia di Covid-19.

Snam ha terminato il 2020 con un utile netto adjusted di 1,16 miliardi di euro, in aumento del 6,5% rispetto agli 1,09 miliardi del 2019. L’utile netto per azione è stato pari a 0,356 euro. A fine 2020 l’indebitamento netto era salito a 12,89 miliardi di euro, rispetto agli 11,92 miliardi di inizio anno, a seguito della realizzazione del piano di investimenti, delle acquisizioni effettuate nell’esercizio e dello share buyback.

Nell’intero 2020 le attività operative di Snam hanno generato un flusso di cassa di 1,6 miliardi di euro, mentre gli investimenti tecnici sono stati pari a 1,19 miliardi, in aumento del 23,5%, rispetto al 2019 e si riferiscono essenzialmente ai settori trasporto e stoccaggio.

 

Snam: outlook e dividendo 2021

Sebbene Snam non sia in grado, ad oggi, di determinare con attendibilità gli impatti derivanti dal Coronavirus sui target del 2021 e degli anni successivi, sulla base delle informazioni attualmente disponibili, la società prevede un impatto limitato rispetto agli obiettivi dell’anno in corso. A tal proposito, Snam ha rivisto al rialzo la guidance sull’utile netto adjusted del 2021, portandola a 1,17 miliardi di euro rispetto alla precedente di circa 1,13 miliardi di euro comunicata a novembre 2020.

Inoltre, nel periodo 2020-2024 il gruppo ha previsto 7,4 miliardi di euro di investimenti, in aumento di quasi 1 miliardo di euro rispetto ai 6,5 miliardi di euro del piano precedente. La crescita è riconducibile sia al core business delle infrastrutture regolate sia alle nuove attività della transizione energetica.

Il Cda di Snam ha proposto la distribuzione di un dividendo 2021 per un totale complessivo di 0,2495 euro per azione, di cui 0,0998 euro per azione già distribuiti nel mese di gennaio 2021 a titolo di acconto (326 milioni di euro) e 0,1497 euro per azione a saldo. La cedola sarà staccata lunedì 21 giugno 2021 e messo in pagamento il 23 giugno.

"In un anno di difficoltà e incertezze a causa della pandemia, Snam ha dimostrato il proprio ruolo essenziale nel garantire la sicurezza degli approvvigionamenti energetici e la capacità di realizzare i progetti nei tempi previsti, insieme all'impegno nei confronti della comunità e dei territori. I positivi risultati ottenuti nel 2020 sono frutto di una strategia di lungo periodo intrapresa negli ultimi anni e beneficiano della solidità del core business, della crescita delle nuove attività nella transizione energetica e della continua attenzione ai costi", ha commentato il CEO, Marco Alverà.

 

Snam: analisi tecnica e strategie operative

Le azioni Snam da luglio 2020 rimangono all’interno dell’ampio trading range che vede come parte resistenziale il livello orizzontale a 4,786 euro, mentre di supporto in area 4,19 e 4,04 euro. Nonostante la price action indichi una situazione di bilanciamento nel lungo periodo, nel breve termine ci sono stati diversi segnali di ripartenza della forza dei compratori.

Anzitutto, con il rialzo messo a segno da inizio mese, i prezzi hanno violato la trendline discendente che conta i principali massimi decrescenti registrati da novembre 2020, ora transitante a 4,41 euro ed è stato inoltre sorpassato il livello resistenziale statico a 4,50 euro (mediana del trading range).

Strategie long potrebbero essere implementate con un ritorno al di sopra dei 4,60 euro con stop loss posizionato a 4,45 euro e target sulla parte alta del range a 4,78 euro. Strategie short invece potrebbero essere implementate con un ritorno al di sotto dei 4,40 euro con target a 4,19 euro.

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti