ESMA interviene per frenare il crollo delle Borse

L'ESMA ha portato l'obbligo di comunicazione per posizioni short (vendite allo scoperto) allo 0,1% del capitale sociale di ogni titolo quotato in Europa (in precedenza era 0,2%). L'abbassamento della soglia di segnalazione durerà tre mesi da oggi e è un'azione precauzionale viste le circostanze legate alla pandemia di Covid-19 in corso. L'Autorità europea dei mercati ha preso questa decisione per tutelare gli investitori e garantire il regolare funzionamento dei mercati finanziari. La paura dell'ESMA è che possa essere minacciata la fiducia nei mercati da parte degli investitori, tanto che ha deciso di applicare la norma fin da subito. I titolari di di posizioni corte nette devono comunicarle all'ESMA già da oggi, lunedi 16 marzo. L'obbligo di trasparenza si applica a qualsiasi persona fisica o giuridica, indipendentemente dal Paese di residenza. Insieme alle Autorità di vigilanza dei vari Stati, tra cui la CONSOB italiana, ESMA ha comunicato di continuare a monitorare la situazione per permettere il regolare funzionamento dei mercati. Questa norma colpisce i cosiddetti Hedge Funds, ovvero i fondi speculativi, che sono stati i primi ad approfittare dei recenti crolli delle Borse. Secondo la stessa ESMA è molto probabile che le discese degli indici azionari di Borsa continueranno nei prossimi giorni (There is a clear risk that such downward trend will continue in the coming days and weeks).

Come funziona lo "short selling" delle azioni?

Quando una azione viene "venduta allo scoperto" significa che un investitori o un trader hanno preso in prestito l'azione (da qualcuno che evidentemente la possiede) e la vende sul mercato, sperando di ricomprarla più in basso. La differenza tra il costo di vendita e quello di acquisto rappresenta il guadagno (o la perdita se i prezzi salgono) per il fondo o il trader. In una situazione di panico come quella attuale è possibile che il numero di venditori allo scoperto sia maggiore dei compratori, notivo per cui i ribassi possono essere accentualti. Ma a cosa serve aumentare la soglia da 0,1% a 0,2%? Materialmente non serve a molto, in quanto questo aumento non vieta agli operatori di eseguire l'operazione. Gli hedge fund, infatti, devono solamente comunicare di aver fatto l'operazione, qualora eccedesse la soglia. Inoltre, la comunicazione non è necessaria qualora le posizioni vengano liquidate "intraday", ovvero all'interno della stessa giornata. Tocca alle singole autorità di ogni Stato intervenire bloccando, eventualmente, la vendita allo scoperto, come fatto dalla CONSOB, relativamente alla Borsa Italiana, lo scorso venerdì.

---

Vuoi approfittare dei ribassi delle Borse?

Parleremo di questa possibilità al webinar del lunedi alle ore 18.00

Iscriviti da QUI

---

0 - Commenti