Falck Renewables si rafforza in Scandinavia

  • Falck Renewables vende il 70% della propria produzione derivante dall’impianto eolico di Hennøy, in Norvegia, a un’importante compagnia energetica;
  • l’energia elettrica prodotta coprirà il fabbisogno di almeno 8.700 famiglie ma potrà arrivare fino a 10.900;
  • con l’accordo siglato, Falck Renewables si rafforza ulteriormente nei paesi scandinavi.

Falck Renewables ha siglato un importante accordo con una compagnia energetica  di primo piano a livello europeo, per la fornitura del 70% dell’elettricità derivante dal proprio impianto eolico di Hennøy, sulla costa Ovest della Norvegia, entrato in funzione a dicembre del 2019.

Il contratto ha una durata di dieci anni e la quantità annuale venduta soddisferà il fabbisogno di energia elettrica di una quantità compresa tra 8.700 e 10.900 famiglie.

Grande soddisfazione è stata espressa da Toni Volpe, Amministratore Delegato di Falck Renewables, il quale ha sottolineato che il contratto appena firmato garantirà una stabilità dei ricavi a lungo termine dell’impianto coinvolto, e contribuirà al rafforzamento dell’azienda nei paesi scandinavi.

Si tratta di un accordo molto importante che conferma il ruolo di primaria importanza, a livello internazionale, della società, con sede a Milano, nell’ambito della produzione delle energie rinnovabili.

Nello scorso mese di dicembre Falck Renewables aveva stretto un’importante partnership con ENI, per lo sviluppo di una piattaforma congiunta di energie rinnovabili negli Stati Uniti.

L’accordo prevedeva l’implementazione di vari progetti che coinvolgono energie fotovoltaiche ed eoliche e permetterà a entrambe le società, di rafforzarsi i in un mercato strategico come quello statunitense.

Il quadro grafico dell'azione in Borsa

Analizzando il titolo in borsa nel medio-lungo periodo, sul grafico settimanale dopo una costante discesa che si è protratta fino al 2006, Falck Renewables ha sviluppato una lunga fase laterale, con un supporto in area 0,7 euro, che è durata praticamente fino al 2017. Da quel momento in poi si è verificato un aumento dei volumi che ha innescato un trend al rialzo, che dal 2018 ha assunto un’inclinazione molto più accentuata verso l’alto.

Livelli operativi sul titolo

Vediamo ora quali sono i livelli importanti sul time frame settimanale di Falck Renewables.

Long:

ingresso: attendere un pattern di inversione su un’eventuale ritracciamento, in quanto attualmente il trend è verticale verso l’alto
stop: minimo relativo precedente
target: area 7,07 euro e successivamente a 7,99 euro

Short:

Ingresso: breakout zona 4,434 euro
Stop: massimo relativo precedente
1° Target: area 3,71 euro 2° target: 3,132 euro.

Sull’orizzonte temporale giornaliero, nell’ottobre del 2019 il titolo, dopo essersi riportato stabilmente al di sopra della media mobile a 50 giorni, ha ricominciato la salita, sviluppando una forte accelerazione con la successiva rottura al rialzo di area 4,96 euro.

Anche sul grafico giornaliero cerchiamo ora di capire quali sono i prezzi da tenere sotto osservazione.

Long:

ingresso: breakout area 6,050 euro
stop: qualche tick al di sotto di 5,57 euro
target: trailing profit

Short:

Ingresso: breakout zona 5,57 euro
Stop: area 6,050 euro
1° Target: area 5,375  euro 2° target: 4,96 euro.

0 - Commenti