Kimura Trading

Wall Street: Gilead Sciences punta massimi con vaccino Covid-19

Gilead Sciences è una società californiana quotata a Wall Street operante nella biofarmaceutica che svolge attività di ricerca, sviluppo e commercializzazione di medicinali negli USA, Europa e a livello internazionale. Componente del paniere S&P 500 e del NASDAQ 100, la società americana è sotto la luce dei riflettori degli investitori internazionali in quanto starebbe già sperimentando un vaccino contro il Coronavirus. Il farmaco, denominato Remdesivir, è stato dichiarato dal Center for Disease Control e dall'OMS come uno degli antivirali più promettenti per combattere il COVID-19. Il farmaco sperimentale è stato già testato a Washington ma, al momento, non si hanno ancora risultati chiari. 

Domani, 12 marzo, è previsto lo stacco del dividendo da parte di Gilead Sciencesa. Gli azionisti riceveranno 0,68 dollari per ogni azione in portafoglio, valore in crescita dai 0,63 dollari riconosciuti con l'ultimo dividendo. Il 30 aprile prossimo saranno invece diffusi i dati sui risultati del primo quarto del 2020. Dal 2017 le previsioni sui ricavi e gli utili per azione (EPS) sono sempre state inferiori rispetto al dato ufficiale riportato da Gilead Sciencesa.

Azioni Gilead Sciences: cosa dice il quadro tecnico

A Wall Street attualmente il titolo Gilead Sciences è in forte trend rialzista. L'inizio dell'impulso bullish è iniziato dai minimi del 21 gennaio 2020 a quota 62,25 dollari ad azione fino a raggiungere i massimi in data 6 marzo 2020 a quota 80,39 dollari, un rialzo di quasi il 30% in poco più di un mese. Estendendo l'analisi su un periodo temporale più esteso, ecco che scopriamo come di recente (il 24 febbraio) i titolo è riuscito a rompere al rialzo un canale orizzontale che durava da gennaio 2019. Il tradiing range era delimitato superiormente dalle resistenze di area  70,5/71,5 dollari ad azione. La violazione in gap rialzista è un segnale long che ha portato il titolo a segnare nuovi massimi storici in area 80,39 dollari. Il successivo movimento correttivo va dunque interpretato come il classico test di cambio di stato delle vecchie resistenze. Guardando il grafico del titolo Biotech con un timeframe a 1 ora notiamo come ieri le quotazioni del titolo hanno rotto al rialzo le resistenze dinamiche espresse dalla trendline discendente ottenuta con i top a 80,39 dollari e a 75,50. Se il prezzo dovesse restare al di sopra della resistenza è plausibile pensare che il titolo possa arrivare a formare nuovi massimi di giornata fino a 75.3$ (primo target) se accompagnato anche da volumi che al momento sono superiori rispetto alla propria media a 20 periodi. Raggiunto il primo target, da qui il prezzo potrebbe ritracciare fino in area 71/72.3$ per poi ripartire fino a testare il massimo a 80.3$. 

0 - Commenti