BTP Italia: storia, tassi, raccolta delle quindici emissioni

Cresce l'attesa per il prossimo 18 maggio, giorno in cui il Ministero del Tesoro aprirà i book di raccolta per il BTP Italia dedicato all'emergenza sanitaria del Coronavirius. 

Questa emissione di Buoni del Tesoro Poliennali nasce proprio con lo scopo di finanziare le ingenti spese sanitarie dettate dall’emergenza Covid-19 e a sostenere il tessuto economico-imprenditoriale messo a dura prova dalle misure di contenimento dei contagi.

Le peculiarità di questo sedicesimo BTP Italia non mancano. Il Ministero del Tesoro per esempio non ha previsto una cifra massima di chiusura dell'offerta, così come ha anticipato la finestra riservata agli investitori retail rispetto a quelli professionali. I primi potranno acquistare il  BTP Italia dal 18 al 20 maggio, il 21 maggio sarà riservato agli istituzionali.

Altre peculiarità riguardano la scadenza a 5 anni, prima volta nella storia italiana per questa tipologia di titolo di Stato, e il premio fedeltà dell’8 per mille riservato a chi porterà a scadenza di maggio 2025 senza mai venderlo il BTP Italia. Si tratta di una gratifica che è praticamente doppia rispetto ai precedenti premi previsti nelle altre emissioni di questa tiplogia di BTP.

BTP Italia: nato nel 2012, da allora collocate già 15 emissioni

I BTP Italia sono nati nel 2012 da una intuizione di Maria Cannata. L'allora responsabile della gestione del debito pubblico del Tesoro doveva gestire una fase delicata nel rifinanziamento dell'ingente stock di debito del Paese. La crisi del debito sovrano europeo partita dalla Grecia aveva interessato anche l'Italia e lo spread tra il BTP e il Bund tedesco aveva raggiunto picchi estremi.

Con questo strumento il Tesoro volle chiamare a raccolta gli italiani, da sempre grandi risparmiatori e storicamente affezzionati ai titoli di Stato nazionali. L'operazione fu un successo e diede il via a una serie di collocamenti che ogni anno hanno portato ad almeno un collocamento di BTP Italia. Finora le emissioni sono state 15, quella di questo mese rappresenterà la sedicesima puntata con tale titolo di  Stato.

I primi strumenti, quelli collocati tra il 2012 e l'aprile 2014 sono ormai arrivati a scadenza. Non è un caso che il Tesoro abbia messo in programma il nuovo BTP Italia Covid per questo mese di maggio: l'obiettivo è quello di strizzare l'occhio agli investitori che hanno da poche settimane ottenuto il rimborso del BTP Italia collocato nell'aprile 2014. Sono dunque ancora 9 le emissioni di BTP Italia ancora in vita, quelle collocate da ottobre 2014 in avanti.

 

BTP Italia: le caratteristiche delle 15 emissioni precedenti

Nel corso delle 15 audizioni finora tenute, il Ministero dell'Economia ha raccolto in totale 149,380216 miliardi di euro. Per tutte le emissioni è sempre stato previsto un Premio fedeltà del 4 per mille lordo e corrisposto dal MEF alle persone fisiche che abbiano acquistato il titolo all’emissione e lo abbiano detenuto fino alla scadenza. Con la sedicesima emissione invece il premio sarà raddoppiato.

Il 2012 è stato l'anno con il maggior numero di emssioni di BTP Italia, con 3. La durata minima della scadenza è stata finora di 4 anni, quella massima di 8. L'emissione di giugno 2012 fu quella che riconobbe il tasso di interesse lordo più elevato (3,55%), quella di novembre 2017 il tasso più basso (0,25%). Con 22,271853 miliardi di euro, il collocamento del BTP Italia di novembre 2013 fu quello che portò più risorse nelle casse del Tesoro. Quella del novembre 2018 invece fece incassare solo 2,164127 miliardi di euro, il minimo storico per questa tipologia di strumenti.

Sul fronte della sottoscrizione, la prima emissione di BTP Italia del marzo 2012 vide una quota del retail del 55,8%. La soglia del 50% fu superata anche nei collocamenti di giugno 2012 (59,5%), ottobre 2014 (60,9%, record assoluto), aprile 2015 (57,4%), aprile 2016 (52,6%), novembre 2017 (52,9%) e maggio 2018 (52,6).  

Se queste sono alcune delle specifiche delle quindici emissioni di BTP Italia avvenute finora, di seguito potete trovare i dettagli specifici sulla scadenza, l'ammontare emesso, la quota retail e il tasso di interesse lordo corrisposto agli investitori per ognuna delle emissioni di BTP Italia avvenuta da marzo 2012 in poi.

1° Emissione – BTP Italia marzo 2012
Scadenza 4 anni (2016)
Ammontare totale emesso: 7.291.491.000 Euro
Quota Retail: 55,8% sull’ammontare emesso
Interesse annuo lordo reale: 2,45% pagabile semestralmente il 26 marzo e il 26 settembre di ogni anno

2° emissione – BTP Italia giugno 2012
Scadenza 4 anni (11 giugno 2016) 
Rating emittente: A3/ BBB+/ A- (Moody’s/ S&P’s/ Fitch)
Ammontare totale emesso: 1.738.494.000 Euro
Quota Retail: 59,5% sull’ammontare emesso
Interesse annuo lordo reale: 3,55% pagabile semestralmente l'11 giugno e l'11 dicembre di ogni anno

3° emissione – BTP Italia ottobre 2012
Scadenza 4 anni (22 ottobre 2016)
Rating emittente: Baa2/ BBB+/ A- (Moody’s/ S&P’s/ Fitch)
Ammontare totale emesso: 18.017.975.000 Euro
Quota Retail: 38,1 sull’ammontare emesso
Interesse annuo lordo reale: 2,55% pagabile semestralmente il 22 aprile e il 22 ottobre di ogni anno

4° emissione – BTP Italia aprile 2013
Scadenza 4 anni (22 aprile 2017)  
Rating emittente: Baa2/ BBB+/ BBB+(Moody’s/ S&P’s/ Fitch)
Ammontare totale emesso: 17.056.409.000 Euro
Quota Retail: 46,5% sull’ammontare emesso
Interesse annuo lordo reale: 2,25% pagabile semestralmente il 22 aprile e il 22 ottobre di ogni anno

5°emissione- BTP Italia novembre 2013
Scadenza 4 anni (12 novembre 2017)
Rating emittente: Baa2 / BBB / BBB+ / A- (Moody’s/ S&P’s/ Fitch/ DBRS)
Ammontare totale emesso: 22.271.853.000 Euro
Quota Retail: 42,2% sull’ammontare emesso
Interesse annuo lordo reale: 2,15% pagabile semestralmente il 12 maggio e il 12 novembre di ogni anno

6° emissione – BTP Italia aprile 2014
Scadenza 6 anni (23 aprile 2020)
Rating emittente: Baa2 / BBB / BBB+ / A- (Moody’s/ S&P’s/ Fitch/ DBRS)
Ammontare totale emesso: 20.564.569.000 Euro
Quota Retail: 49% sull’ammontare emesso
Interesse annuo lordo reale: 1,65% pagabile semestralmente il 23 aprile e il 23 ottobre di ogni anno

7° emissione – BTP Italia ottobre 2014
Scadenza 6 anni 27 ottobre 2020
Rating emittente: Baa2 / BBB / BBB+ / A- (Moody’s/ S&P’s/ Fitch/ DBRS)
Ammontare totale emesso: 7.506.032.000 Euro
Quota Retail: 60,9% sull’ammontare emesso
Interesse annuo lordo reale: 1,25% pagabile semestralmente il 27 aprile e il 27 ottobre di ogni anno

8° emissione – BTP Italia aprile 2015
Scadenza 8 anni (20 aprile 2023)
Rating emittente: Baa2 / BBB- / BBB+ / A- (Moody’s/ S&P’s/ Fitch/ DBRS)
Ammontare totale emesso: 9.379.071.000 Euro
Quota Retail: 57,4% sull’ammontare emesso
Interesse annuo lordo reale: 0,50% pagabile semestralmente il 20 aprile e il 20 ottobre di ogni anno

9° emissione - BTP Italia aprile 2016
Scadenza 8 anni (11 aprile 2024) 
Rating emittente: Baa2 / BBB- / BBB+ / A- (Moody’s/ S&P’s/ Fitch/ DBRS)
Ammontare totale emesso: 8.014.368.000 Euro
Quota Retail: 52,6% sull’ammontare emesso
Interesse annuo lordo reale: 0,40% pagabile semestralmente l'11 aprile e l'11 ottobre di ogni anno

10° emissione – BTP Italia ottobre 2016
Scadenza 8 anni (24 ottobre 2024)
Rating emittente: Baa2 / BBB- / BBB+ / A- (Moody’s/ S&P’s/ Fitch/ DBRS)
Quota Retail: 42,5% sull’ammontare emesso
Ammontare totale emesso: 5.219.918.000 EuroInteresse annuo lordo reale: 0,35% pagabile semestralmente il 24 aprile e il 24 ottobre di ogni anno

11° emissione – BTP Italia maggio 2017
Scadenza 6 anni (22maggio 2023) 
Rating emittente: Baa2 / BBB- / BBB / BBBH (Moody’s/ S&P’s/ Fitch/ DBRS)
Ammontare totale emesso: 8.589.516.000 Euro
Quota Retail: 37,1% sull’ammontare emesso
Interesse annuo lordo reale: 0,45% pagabile semestralmente il 22 Maggio e il 22 novembre di ogni anno

12°emissione – BTP Italia novembre 2017
Scadenza 6 anni (20 novembre 2023)
Rating emittente: Baa2 / BBB / BBB / BBBH (Moody’s/ S&P’s/ Fitch/ DBRS)
Quota Retail: 52,9% sull’ammontare emesso
Ammontare totale emesso: 7.107.158.000 EuroInteresse annuo lordo reale: 0,25% pagabile semestralmente il 20 maggio e il 20 novembre di ogni anno

13° emissione – BTP Italia maggio 2018
Scadenza 8 anni (21 maggio 2026)
Rating emittente: Baa2 / BBB / BBB / BBBH (Moody’s/ S&P’s/ Fitch/ DBRS)
Quota Retail: 52,6% sull’ammontare emesso
Ammontare totale emesso: 7.709.235.000 EuroInteresse annuo lordo reale: 0,55% pagabile semestralmente il 21 maggio e il 21 novembre di ogni anno

14° emissione – BTP Italia novembre 2018
Scadenza 4 anni (26 novembre 2022)
Rating emittente: Baa3 / BBB / BBB / BBBH (Moody’s/ S&P’s/ Fitch/ DBRS)
Ammontare totale emesso: 2.164.127.000 Euro
Quota Retail: 39,9% sull’ammontare emesso
Interesse annuo lordo reale: 1,45% pagabile semestralmente il 26 maggio e il 26 novembre di ogni anno

15° emissione – BTP Italia ottobre 2019
Scadenza 8 anni (28 ottobre 2027)
Rating emittente: Baa3 / BBB / BBB / BBBH (Moody’s/ S&P’s/ Fitch/ DBRS)
Ammontare totale emesso: 6.750.000.000 Euro
Quota Retail: 44,3% sull’ammontare emesso
Interesse annuo lordo reale: 0,65% pagabile semestralmente il 28 aprile e il 28 ottobre di ogni anno

0 - Commenti