Kimura Trading

Azioni italiane: 2019 forte per Snam, cresce il dividendo

  • Aumento durante il 2019 dell’utile netto (+8%) e dei ricavi (+3%) rispetto al 2018;
  • il Consiglio di Amministrazione proporrà un dividendo pari a 0,2376 euro per azione, con un incremento del 5% rispetto all’anno precedente;
  • nel 2019 si è verificata una forte accelerazione verso l’utilizzo di energie sostenibili, perseguendo così il processo di decarbonizzazione dettato dal piano strategico.

Azioni Snam sugli scudi oggi a Piazza Affari. Le quotazioni del titolo hanno chiuso le contrattazioni con un rialzo del 4,99% a 4,10 euro. Fin dalla pre-apertura del FTSE Mib si era capito che gli investitori, in un clima reso più favorevole al rischio dalla mossa della notte della BCE, con le azioni della società che facevano registrare rialzi a doppia cifra. Il mercato ha  brindato ai risultati 2019 e all'incremento del dividendo proposto dal CdA. Nel corso dell'esercizio 2019, Snam ha riportato un utile netto adjusted pari a 1,093 miliardi di euro, con un incremento di oltre l’8% rispetto al 2018. Il giro d'affari è cresciuto del 3%, per un totali di 2,604 miliardi di euro. La crescita dei ricavi netti è stata determinata essenzialmente dal business del trasporto di gas naturale che ha sviluppato un aumento di 62 milioni di euro, pari a un +2,6%. Investimenti fatti in passato e incremento delle tariffe sono state le due carte vincenti.

 

Snam: dividendo in crescita come da piano industriale

I solidi fondamentali e un impatto da Covid-19 stimato dal management come marginale hanno portato il CdA della società a proporre un dividendo 2020 più generoso. L'Assemblea degli azionisti di Snam è chiamata ad approvare un dividendo di 0,2376 euro per azione. Una parte è già stata distribuita ai soci come acconto, i 0,1426 euro residui verranno invece pagati il 24 giugno. Gli investitori hanno apprezzato soprattutto l'incremento del 5% del dividendo, azione coerente con il piano strategico che prevede una remunerazione costante e in crescita. Secondo i vertici aziendali il 2019 è stato un anno cruciale nella transizione verso le energie alternative con la progressiva decarbonizzazione delle fonti. Durante l’anno, Snam è stata la prima società al mondo a immettere idrogeno nella propria rete e ha pianificato nuovi business improntati sull’efficienza energetica.

 

Piazza Affari: trend e livelli operativi sulle azioni Snam

Dal precedente articolo di inizio febbraio, in cui avevamo parlato dei test relativi all’utilizzo dell’idrogeno come energia rinnovabile, in Borsa le quotazioni del titolo hanno effettuato il breakout long. Applicando un trailing profit come segnalato nella strategia operativa, nonostante il recente sell off registrato su Borsa Italiana, con questa operazione si sarebbe potuto ottenere comunque un buon guadagno. In questo periodo particolarmente volatile per le Borse internazionali a causa del corona virus, vediamo ora come si può pensare di fare trading sul titolo. Dai massimi raggiunti un mese fa si è verificato un crollo verticale delle quotazioni di Snam, in linea con la discesa dei mercati. Il movimento ha portato il titolo a toccare un minimo di 3,181 euro per azione, da cui è iniziato un rimbalzo che si è protratto nella giornata odierna. Nei prossimi giorni sarà necessario valutare se il titolo avrà la forza di continuare nel recupero in corso oppure se si tratta di un semplice ritracciamento durante il trend ribassista in corso. Partendo da questo presupposto, vediamo ora quali possono essere i livelli operativi long e short che si possono monitorare per nuovi potenziali livelli di ingresso:

Long

ingresso: breakout area 4,228 euro
stop: minimo relativo precedente
1° Target: area 4,469 euro corrispondente alla chiusura del gap down del 9 marzo  2° target: 4,834 euro.

Short

Ingresso: breakout area 3,181 euro
Stop: massimo relativo precedente
Target: trailing profit.

0 - Commenti