Kimura Trading

Ferrari: dai chip alle auto, chi è il nuovo AD Benedetto Vigna

Dal 1° settembre 2021 Benedetto Vigna sarà il nuovo Amministratore Delegato di Ferrari. L’annuncio è arrivato in mattinata dalla società di Maranello. I dettagli

Novità in casa Maranello, c’è un cambio di ai vertici dell’azienda: Benedetto Vigna sarà il nuovo Amministratore Delegato di Ferrari. L’annuncio è arrivato in mattinata dalla società del Cavallino Rampante. Vigna entrerà a far parte di Ferrari il 1° settembre 2021. L’AD Louis Camey Camilleri si è dimesso per ragioni di carattere strettamente personali.

La nuova guida di Maranello proviene da STMicroelectronics dove attualmente è Responsabile del Gruppo Analogici, MEMS (Micro-electromechanical Systems) e Sensori, il più grande e remunerativo business operativo nel 2020. È inoltre membro del Comitato Esecutivo del gruppo.

"Siamo felici di dare il benvenuto a Benedetto Vigna come nostro nuovo Amministratore Delegato. La sua profonda conoscenza delle tecnologie che guidano gran parte del cambiamento della nostra industria, le sue comprovate capacità di innovazione, l'approccio imprenditoriale e la sua leadership rafforzeranno ulteriormente Ferrari scrivendo nuovi capitoli della nostra storia irripetibile di passione e performance nell'era entusiasmante che ci attende", ha così commentato la nomina John Elkann, presidente di Ferrari.

 

Chi è Benedetto Vigna, prossimo AD di Ferrari

Vigna, 52 anni, di nazionalità italiana, vanta una vasta esperienza internazionale lavorando con alcune delle società tecnologiche leader al mondo, è laureato con lode in fisica subnucleare all'Università di Pisa. Entrato in STM nel 1995, ha fondato le attività MEMS della Società e ha lavorato per conquistare la leadership della società nel mercato delle interfacce utente attivate dal movimento.

Le sue responsabilità sono state ampliate alla connettività e soluzioni di imaging e power management. Vigna ha inoltre guidato una serie di iniziative di successo in nuove aree di business, con un focus particolare nei segmenti del mercato industriale e automotive.

Vigna ha inventato un sensore di movimento tridimensionale che è stato pensato per gli airbag delle auto e poi, riprogettato e rimpicciolito, è stato utilizzato nel 2020 nei controller senza cavo della console Nintendo Wii.

Per questo è entrato nella rosa finale del premio per l'inventore europeo 2010. Ha portato avanti innovazioni di successo nei microfoni, e-compass e controllori per touch screen oltre che per sensori ambientali, micro-attuatori, sensori per auto e industriali e radio a basso consumo di energia per "internet of things", si legge su Repubblica. Vigna è titolare di oltre 200 brevetti sul micro-machining.

Vigna non ha il profilo canonico del manager, il suo background è a metà tra quello dello scienziato e quello dell''imprenditore con un asso nella manica per il settore automotive in questo particolare momento storico dal momento che è un profondo conoscitore dei semiconduttori. 

Il futuro AD del Cavallino Rampante è autore di numerose pubblicazioni e siede nei Cda di diversi programmi finanziati dall''UE. I contributi di Vigna all''industria sono stati riconosciuti con l'Executive of the Year Award del Mems Industry Group (2013), l'European Semi Award (2013), l'IEee Frederik Philips Award (2015) e il Manager of the Year 2017 dalla rivista tedesca Markt & tecnico.

Da febbraio 2020, Vigna è membro dell''Electronic Cluster Advisory Board per l'Agenzia per la scienza, la tecnologia e la ricerca di Singapore. Insieme al suo team è stato pioniere del "giroscopio a tre assi" che ha debuttato nell''Apple iPhone 4, una tecnologia di sensori che ha rivoluzionato l'esperienza dello smartphone consentendo allo schermo di adattarsi al formato verticale o orizzontale.

 

Con Vigna AD Ferrari vuole accelerare nelle tecnologie di ultima generazione

Nel suo ruolo di AD la priorità di Vigna sarà assicurare che il gruppo di Maranello continui a rafforzare la sua leadership come artefice delle vetture più belle e tecnologicamente avanzate al mondo. Le sue ampie conoscenze, frutto di oltre 26 anni di esperienza nel cuore dell'industria dei semiconduttori che sta rapidamente trasformando il settore automobilistico, accelererà l'abilità di Ferrari di aprire nuove strade nell'applicazione delle tecnologie di ultima generazione.

"È un onore straordinario entrare a far parte della Ferrari come Amministratore Delegato e lo faccio in egual misura con entusiasmo e responsabilità. Entusiasmo per le grandi opportunità che potremo cogliere. E con un profondo senso di responsabilità nei confronti degli straordinari risultati e delle capacità degli uomini e delle donne di Ferrari, di tutti gli stakeholder della Società e di coloro che, in tutto il mondo, provano per Ferrari una passione unica", ha affermato Vigna dopo l’incarico.

 

 

 

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti