In molte aree della vita, spesso siamo i nostri peggiori nemici. Il regno della finanza non è diverso.

Qual è la più grande minaccia per raggiungere l'indipendenza finanziaria?

Sfortunatamente, è il tuo cervello.

Puoi investire in tutte le cose giuste, ridurre al minimo le tasse e persino diversificare le tue partecipazioni. Ma se non riesci a padroneggiare la tua psicologia, è ancora possibile cadere vittima di auto-sabotaggio finanziario.

 

Errore 1. Cercare conferma delle proprie convinzioni

Il tuo cervello è collegato per cercare e credere alle informazioni che convalidano le tue convinzioni esistenti. Le nostre menti amano "la prova" di quanto siamo intelligenti e giusti nel nostro pensiero. Peggio ancora, questo è amplificato dalle informazioni che troviamo online:

• I mezzi di informazione (CNBC, Bloomberg, ecc.) che tendono a favorire un punto di vista
• Google e Facebook filtrano i nostri risultati di ricerca
• Le voci infondate possono sono presi come fatti, purché rafforzino i nostri punti di vista.

Questo può essere eccezionalmente dannoso per gli investimenti.

Convincerti che uno stock o una strategia particolare è corretta, senza prendere in considerazione le prove contraddittorie, può essere il chiodo nella bara della libertà finanziaria.

La soluzione: Dai benvenuto a opinioni che contraddicono le tue

I migliori investitori sanno di essere vulnerabili ai pregiudizi di conferma e di porre attivamente domande e cercare opinioni qualificate in disaccordo con le proprie.

Ray Dalio, ad esempio, cerca il più intelligente detrattore della sua idea, e poi cerca di scoprire il loro completo ragionamento dietro la loro opinione contraria.

 

Errore 2: Confondendo recenti eventi con tendenze in corso

Uno degli errori più comuni e pericolosi è quello di credere che l'attuale tendenza continuerà.

In psicologia, questo è noto come recency bias, o mettere più peso sugli eventi recenti quando si valutano le probabilità che qualcosa accada in futuro Ad esempio, un investitore potrebbe pensare che, poiché un titolo ha funzionato bene di recente, anche in futuro continuerà di fare bene. Pertanto, uno acquista di più: e perciò c’è il rischio che uno acquista quando il prezzo e alto.

La soluzione: riequilibrare il portafolio

I nostri ricordi sono brevi, quindi cosa possiamo fare?

Il modo migliore per evitare questo processo decisionale impulsivo e errato è quello di impegnarsi in allocazioni di portafoglio (vale a dire ad esempio il 60% di azioni, il 40% di obbligazioni) in anticipo e poi riequilibrare su base regolare.

Questo assicura in modo efficace che tu stia acquistando poco e vendendo molto. Quando le azioni vanno bene, ne vendi alcune per acquistare altre attività nella parte sottoponderata del tuo portafoglio e viceversa.

 

Errore 3: Sicurezza eccessiva

Le persone di grande successo e motivate spesso presumono che saranno altrettanto bravi nell'investire quanto in altri aspetti della loro vita. Tuttavia, questa eccessiva fiducia è un pregiudizio cognitivo comune: sovrastimiamo costantemente le nostre capacità, le nostre conoscenze e le nostre prospettive future.

La soluzione: essere realista e onesto

Ammettendo di non avere alcun potere speciale, ti dai un enorme vantaggio - e sconfiggi gli investitori troppo sicuri che si illudono credendo di poter sovraperformare.

 


Errore 4: Cercando di guadagnare molto in breve tempo


È forte la tentazione di cercare ricchezza immediate negli investimenti. Quando si assumono rischi eccessivi a breve termine, esiste un'enorme probabilità che le perdite non vengano mai recuperate.

La soluzione: pensa a lungo termine

Il modo migliore per vincere negli investimenti è di ottenere rendimenti sostenibili a lungo termine che si aggravano nel tempo. Non farti distrarre dal rumore a breve termine su Wall Street e riorienta il tuo approccio per costruire ricchezza a lungo termine.

 

Errore 5: Pregiudizi domestici


Questa è la tendenza per le persone a investire in modo sproporzionato nei mercati a loro familiari. Ad esempio, investendo in:

• Azioni del tuo datore di lavoro, o azioni di società che ti piacciono (ad es. di una squadra di calcio, un produttore di automobili, ecc.).
• La tua industria di lavoro
• Borsa del tuo paese
• Solo in una asset class

Il pregiudizio domestico può lasciarti sovrappeso in "ciò che sai", che può causare il caos sul tuo portafoglio in alcune circostanze.

La soluzione: diversificare

Diversificare ampiamente, in diverse classi di attività e in diversi paesi. Dal 2000 al 2009, l'indice S & P 500 ha guadagnato solo l'1,4% all'anno, ma altri mercati hanno colto l'occasione:

• Mercati sviluppati (ex Stati Uniti): 3,9% all'anno
• Mercati emergenti: 16,2% all'anno

Un portafoglio ben diversificato avrebbe funzionato bene, indipendentemente da cosa.


Errore 6: bias di negatività

I nostri cervelli sono calibrati per bombardarci con ricordi di esperienze negative.

Infatti, una parte del nostro cervello - l'amigdala - è un sistema di allarme biologico che inonda il corpo di segnali di paura quando stiamo perdendo denaro. Il problema con questo? Quando i mercati crollano, la paura prende il sopravvento ed è facile agire irrazionalmente. Alcuni si fanno prendere dal panico, vendono i loro interi portafogli per andare in liquidita.

La soluzione: preparare

Il modo migliore per evitare i pregiudizi sulla negatività è:
• Tieni traccia del motivo per cui hai investito in determinati titoli, in primo luogo
• Mantenere la giusta allocazione patrimoniale che ti aiuterà attraverso la volatilità
• Collaborare con il consulente finanziario giusto
• Concentrarsi sul lungo periodo ed evitare distrazioni di mercato a breve termine

 

CONCLUSIONE

Queste semplici regole e procedure renderanno più facile l'investimento a lungo termine. Ti aiuteranno:

• Investi in modo più ragionevole
• Riduzione delle commissioni di investimento e dei costi di transazione
• Si più aperto a visualizzazioni diverse dalla tua
• Ridurre il rischio diversificando globalmente
• Controlla le paure che altrimenti potrebbero deragliare

Sarai perfetto? No.

Ma farai meglio? Scommetti!

E la differenza che ciò comporta nel corso della vita può essere notevole.