Trading automatico: un caso di intelligenza artificiale?!

In futuro l' IA (Intelligenza Artificiale) potrebbe avere, o forse già ha un ruolo nella creazione degli EA? (Expert Advisor)

Secondo me la risposta alla domanda posta nell' introduzione è.... assolutamente si! Vediamo perché. 

Innanzitutto, che cos' è un EA? Un EA, non è altro che un programma installato sulla vostra piattaforma di trading, che opera al posto vostro, secondo le regole da voi impostate.

Supponiamo quindi di aver creato un EA e di lavorare alla fase di ottimizzazione dalla quale otterremo i valori che renderanno profittevole il nostro programma, ma di non aver dato limiti restrittivi e categorici a tali valori. Cosa potrebbe succedere?!

Potrebbe succedere che il cervello della piattaforma vada a stravolgere completamente la logica di funzionamento del vostro EA!

Cercherò di spiegare con un esempio come questo può avvenire. Secondo la logica del nostro cervello, quindi la logica di un cervello umano, il nostro EA dovrà operare seguendo il valore di 2 fattori, e per come noi lo abbiamo pensato, il fattore 2 sarà sempre più grande del fattore 1 e il valore di questi, sarà quasi sempre compreso indicativamente tra 20 e 80 perché al di fuori di questi valori i fattori non vengono considerati. 

Non avendo "volutamente" impostato limiti a questi fattori, il cervello della piattaforma scambierà i fattori, assegnando a questi valori che vanno al di fuori di quelli concepiti dalla nostra mente, a volte nemmeno utilizzando uno dei due fattori di calcolo, e.....BOOOOOOOOM!!!

Esiste davvero un EA funzionante e profittevole creato quasi interamente dalla piattaforma stessa? Fate sapere cosa ne pensate nei commenti, oppure iscrivetevi al webinar in programma per il 02.06.2019

4 - Commenti

Silvio Luppi

Silvio Luppi - 06 maggio 09:54 Rispondi

Marco Di Vita

Marco Di Vita - 06 maggio 10:46 Rispondi

Andrea Bonino

Andrea Bonino - 06 maggio 11:13 Rispondi

Marco Di Vita

Marco Di Vita - 06 maggio 14:10 Rispondi