Warren Edward Buffett investitore leggendario e Filantropo

Warren Buffett si sà, è il più grande investitore di tutti i tempi. Dunque è sempre bene tenere in grande considerazione qualsiasi suo pensiero quando si parla di investire dei soldi al fine di generare un profitto.

Il mondo degli investimenti è talmente vasto che ci sono tecniche diverse e correnti di pensiero contrastanti, dato che le variabili sono tante. In particolare molti investitori hanno il focus sul breve termine, altri sul lungo termine.
Warren Buffett è stato il primo a spezzare questo dogma. E questo è uno dei segreti che lo hanno portato a diventare l'uomo più ricco del mondo. Buffett è stato il primo infatti a considerare il vantaggio competitivo di lungo periodo, nella scelta dei suoi investimenti.
Il suo ragionamento è semplice ma allo stesso tempo molto potente.

Warren Buffett è nato ad Ohama il 30 agosto del 1930 ed è un imprenditore statunitense, soprannominato, per le sue capacità previsionali in ambito finanziario, l'oracolo di Omaha. Nella classifica stilata dalla rivista americana Forbes, per il 2007 e 2008 è stato l'uomo più ricco del mondo, mentre per il 2012 è stato ritenuto, dopo Carlos Slim Helù e Bill Gates, al terzo posto tra gli uomini più ricchi del mondo. Con un patrimonio di 44 miliardi di dollari, Buffet sarebbe stato nel 2012 il quarantesimo uomo più ricco di tutti i tempi. Al 2014, invece, sempre stime Forbes, il suo patrimonio ammonterebbe a circa 66 miliardi di dollari.
Filantropo nel 2006 Buffett ha donato 37 miliardi di dollari in azioni benefiche per le popolazioni del Terzo mondo. Nel giugno 2006, ha annunciato un piano per elargire la sua fortuna in beneficenza, con l'83% in favore della Bill & Melinda Gates Foundation.
Si è anche impegnato a donare l'equivalente di circa 10 milioni di azioni di classe B della Berkshire Hathaway alla Bill & Melinda Gates Foundation, per un valore di circa 30 miliardi di dollari. È la più grande donazione nella storia, e rende Buffett uno dei leader del filantropismo capitalista. La fondazione riceverà il 5% del totale della donazione su base annua nel mese di luglio di ciascun anno, a partire dal 2006. Significativo, tuttavia, l'impegno per la fondazione con l'impegno di donare, ogni anno, a partire dal 2009, un importo che è almeno pari al valore del contributo dell'anno precedente, oltre al 5% del patrimonio netto della fondazione. Buffett entrerà a far parte anche del consiglio di amministrazione della Fondazione Gates, anche se non ha intenzione di partecipare attivamente agli investimenti di quest'ultima.

E' padre di tre figli, per i quali ha disposto che una volta morto il suo immenso patrimonio verrà diviso tra cinque fondazioni benefiche senza lascir loro alcun bene in eredità.
Una scelta peraltro in linea col suo stile sobrio ed umile.

Ciao a tutti

2 - Commenti

Matteo Montu' - 11/09/2016 16:34 Rispondi

Un fenomeno... e inoltre ha evitato la creazione di un figlio filoVacchi

Maurizio Bottini - 11/09/2016 21:49 Rispondi

Ah ah ah ah ..........    ben detto Matteo