Trovare la MOTIVAZIONE nel Trading Online

Come è possibile che, con la stessa tecnica di trading, ci siano persone che fanno parecchi soldi ed altre che perdono inesorabilmente?

E' una questione di TESTA e, in quest' era dove tutti siamo esperti di psicologia spiccia, vorrei condividere con voi quello che, secondo me, fa davvero la differenza.

Cosa fa la differenza? Cosa ci permette di raggiungere un obbiettivo? (sia esso essere un trader di successo, piuttosto che qualsiasi altro obbiettivo)

Semplice: "Bisogna avere un obbiettivo" e piu' preciso e "chiaro" è questo obbiettivo, piu' facile sarà raggiungerlo.

Nel mondo di oggi vediamo tante persone scontente, semplicemente perchè, queste persone, non sanno cosa vogliono!

Volete diventare trader di successo? Lo volete davvero?

Allora cercate l' ispirazione da questi film che voglio condividere con voi:

1) JOY: La storia emotivamente coinvolgente e spesso comica di Joy Mangano, una mamma single di Long Island che ha trionfato su ogni sfida personale e finanziaria inventando il Miracle Mop, un bastone per le pulizie domestiche “miracoloso”…

2) PELE': Trama La storia della miracolosa ascesa del leggendario giocatore di calcio Pelé, da quando appena diciassettenne segnò il goal che portò il Brasile a vincere la sua prima Coppa del mondo nel 1958.

3) EDDI THE EAGLE: Michael Edwards, meglio conosciuto come Eddie the Eagle, è il più famoso saltatore con gli sci della storia britannica. La sua è una storia che celebra la forza d’animo umana e la resistenza di fronte a straordinarie sfide e probabilità…

Guardateli! poi scrivete nei commenti quale è il vostro preferito e quello che piu' via ha dato la motivazione a non mollare!

8 - Commenti

Adriano ENRICO - 13/07/2016 11:53 Rispondi

SE CE L'HAI GIA' VA BENE, SE NON CE L'HAI NIENTE TI SERVIRA', DOPO QUALCHE TENTATIVO TI TROVERAI OGNI GENERE DI SCUSA, DAL CALDO AL VENTO ALLE SCARPE CHE DANNO FASTIDIO... 

Matteo Montu' - 13/07/2016 12:10 Rispondi

Pele assolutamente, inoltre la sua storia è molto simile alla storia di altri mostri sacri, come Ayrton Senna nella Formula 1, tutte persone che erano ordinarie nella vita di sempre ma quando facevano quello che amavano (Pele un pallone tra i piedi, Senna un volante) dicevano di entrare un tunnel, dove TUTTO, TUTTO DIVENTAVA POSSIBILE.

 

Matteo Montu' - 13/07/2016 12:11 Rispondi

E molto spesso le persone che perdono sono quelle che vanno a rompere le palle a Luca su FB e dicono che con il trading non si possono fare soldi.

Carmine Cristiano - 13/07/2016 12:13 Rispondi

Ciao Luca. Io ho visto tutti e tre i film. Sono tre film bellissimi. Ma il film più bello è quello della mia vita e delle tante persone che ho conosciuto che di fronte alle difficoltà, con tanta forza d'animo e caparbietà, hanno trovato la forza di rialzarsi e di affrontare la vita con semplicità ed il sorriso. Inoltre faccio mio un motto che usi sempre nel trading: e cioè che se col trading intendi fare soldi allora non concluderai mai nulla...se invece lo fai perchè ti piace e ti diverte allora farai soldi...e questo motto, cioè di affrontare tutto con gioia e con il sorriso, se applicato in ogni ambito della vita, ci renderà le cose meno pesanti e più gioiose..un abbraccio 

Luca Discacciati - 13/07/2016 14:03 Rispondi

E' vero Carmine...Come nel film "Eddi the Eagle"...il saltatore piu' forte al mondo dice ad Eddi:" noi non saltiamo per vincere, ma per essere liberi"...lo stesso vale per il trading.

sergio valentino - 14/07/2016 13:31 Rispondi

grande luca! che bella cosa!

Paolo Z - 13/07/2016 18:40 Rispondi

Concordo. Credo che la psicologia sia l'elemento fondamentale e se dovessi distribuire delle percentuali, queste sono le mie; 50% psicologia/motivazione, 30 money management e 20 analisi tecnica. Il fatto è che i più non l'hanno ancora intesa. #tradatestesso  

sergio valentino - 14/07/2016 13:35 Rispondi

io sono nella fase: ottimo livello analisi e previsione (nei limiti del principiante), pessima condotta operativa. ovviamente, conto in rosso. sto mettendo a fuoco i problemi comportamentali.. li supererò.
è stato detto tante volte dai migliori, in questo lavoro non c'è spazio per l'ego.. la sfida è combinare il giusto distacco con il piacere di farlo, questo lavoro, che a me fa impazzire tanto che mi piace. sembra una contraddizione, e forse lo è.. ma in fondo come la vita, è tutto un gioco di equilibrio mentale.
in bocca al lupo a tutti.