Toys 'R' Us comunica la chiusura di tutti i negozi negli USA

Avevamo già parlato dei problemi di Toys 'R' Us in questo articolo  il 19 settembre.

L'ex colosso dei giocattoli ha comunicato che chiuderà tutti i suoi negozi negli Stati Uniti e in altri mercati.

La chiusura dei negozi produrrà il licenziamento di oltre 30.000 dipendenti, come avevamo specificato nell'articolo di qualche mese mese fa, il motivo di queste difficoltà per una realtà così importante è competere con i BIG delle vendite online per non parlare del debito di oltre 7 miliardi.

Il gruppo ha annunciato che chiuderà le proprie attività anche in Canada, Giappone, Germania, Austria e Svizzera, mentre per ora resteranno i punti vendita in Polonia, Francia, Australia, Spagna e Portogallo.

Ancora oggi Toys R Us ha un quinto della quota di mercato Usa, di conseguenza anche i produttori di giocattoli ne hanno risentito. 

Iltitolo Mattel.inc infatti ne ha risentito ed è sceso in parecchio in borsa negli ultimi giorni, perdendo oltre il 18% da inizio Marzo. 

La mia view su quello che potrà succedere nei prossimi anni la trovate in questo articolo  .

---

Vuoi conoscere le migliori azioni su cui investire i tuoi risparmi?

Clicca QUI per scoprire il servizio dedicato!

---

1 - Commento

Luca Discacciati

Luca Discacciati - 15/03/2018 14:15 Rispondi