Perché i traders perdono denaro? Cosa fare a riguardo?

Oggigiorno leggiamo diverse persone sui social media che sono diventati traders e dicono di aver fatto tanti soldi. Questo è forse uno dei motivi per cui le persone stanno entrando nel mondo del trading e sfortunatamente in molti casi questi finiscono per perdere denaro. Perché succede questo?

Mai imparato le basi
Per entrare rapidamente sul mercato, alcuni trader aprono semplicemente un conto senza nemmeno conoscere alcuni concetti basilari. Questo, molto spesso, finirà per bruciare tutti gli investimenti prima ancora di iniziare.

Dimentica di risparmiare
Per aprire un account non hai bisogno di una grande quantità di denaro. È tuttavia importante avere un piano e saper cosa fare man mano che il tuo account cresce per non farsi prendere dall'euforia e credersi all'improvviso Warren Buffet.

Non mantenere una cronologia di trading
Mantenere un track record è importante in modo da capire quali metodi hanno funzionato e quali non.

Guida
Come tutto nella vita, siamo tutti costretti a commettere errori e questo è importante anche nel trading. Consultare esperti e avere la formazione adeguata è fondamentale per costruire il tuo successo.

Non fare una ricerca adeguata
A volte siamo tutti tentati di fare trading solo sulla base di notizie o perché qualcuno ci sta dicendo di farlo. È vitale che prima di investire, dobbiamo fare le nostre ricerche e prendere decisioni logiche piuttosto che investire semplicemente sulla base di una voce o di una pressione dei media.

Inseguendo il prezzo
Un errore comune dei principianti è quello di inseguire il prezzo. È normale sentire parlare di una determinata azione o investimento che aumenta costantemente di valore. Quello che potrebbe accadere è che a quel punto il prezzo ha già raggiunto un livello importante e c'è una buona probabilità che, una volta entrato, il prezzo inizi a diminuire mentre altri trader inizieranno a vendere per ottenere i loro profitti.

Paura di sbagliare
Alcuni trader hanno paura di perdere denaro e quindi finiscono per perseguire solo le operazioni che comportano rischi minimi. Mentre il controllo del rischio è importante, ad un certo punto o in un altro, un trader deve uscire dalla sua zona di ‘comfort’ e abituarsi a livelli più alti o rischi per ottenere profitti più alti. 

Riduci le perdite, lascia correre i profitti
La psicologia gioca un ruolo vitale nel trading. Un errore comune fatto da molti è che ogni volta che abbiamo una posizione in perdita, eliminiamo immediatamente le nostre perdite senza una strategia di rischio adeguata. Questo perché abbiamo il timore che il prezzo continui a diminuire e quindi la nostra perdita potrebbe essere maggiore. D'altra parte, quando una posizione sta realizzando un profitto, alcuni tendono a lasciarla aperta in quanto ritengono che i profitti possano continuare a ingrandirsi senza porre limiti ai potenziali profitti.

Esposizione troppo elevata
I traders potrebbero diventare avidi e quando hanno di fronte un investimento che sta andando bene, potrebbero aumentare le dimensioni della posizione al fine di ottenere un profitto maggiore in un breve lasso di tempo.

Come puoi contrastare queste difficoltà?

A) Impara i concetti di base e continua ad apprendere. Anche i trader più esperti lo fanno! Una solida base è importante per familiarizzare con i mercati, i concetti e le strategie.

Visita la nostra sezione di manuali per conoscere i mercati finanziari e apprendere le varie strategie di trading o prenotare uno dei nostri corsi di formazione.

B) Impostare un piano di trading e attenersi ad esso. Quali sono i tuoi obiettivi? Molti trader di successo hanno obiettivi molto specifici. Stabilendo obiettivi chiari e dettagliati che ti sembrano reali e motivanti, puoi potenzialmente creare la tua tabella di marcia verso il successo

C) Fai la tua ricerca. Non negoziare sulla base di ciò che dicono gli esperti o i media, ma dedica del tempo alla ricerca logica e alle decisioni di investimento informate. Dopotutto ogni persona ha i propri livelli di tolleranza al rischio e gli obiettivi di investimento.

D) Condividi le tue idee e consultati con gli altri.

E) Acquista quando il mercato è debole e vendi quando è forte.

F) Filtra i tuoi investimenti e usa gli screeners. Questo è un passo importante per iniziare

G) Registra la tua operatività. In questo modo sai quali metodi hanno funzionato quali no. Ciò servirà anche come esperienza di apprendimento mentre sviluppi il tuo percorso.

H) Non cadere vittima delle tue emozioni. È necessario costruire un carattere forte per evitare le insidie psicologiche.

I) Metti ‘stop loss’ e ‘limit order’ come parte della tua strategia

J) La pazienza è importante soprattutto con le posizioni che stanno perdendo. Se si dispone di una strategia ben ponderata, c'è un'alta probabilità che un trade perdente diventi un trade vincente nel lungo periodo.

K) Mantieni le posizioni piccole (relative al tuo investimento complessivo) in modo che eventuali fluttuazioni negative non abbiano un impatto maggiore sul tuo equilibrio complessivo.

2 - Commenti

giacomo semperboni - 06 settembre 11:03 Rispondi

Bell'articolo, complimenti!!!

Tante volte però "dire" risulta molto più facile che "fare"

Detto questo penso che vi voglia molta determinanzione e mai mollare.

Buon trading a tutti!!

andrea tibaldo - 07 settembre 16:22 Rispondi

che dire.....ho scritto un libro in merito all'argomento. approondendo anche gli aspetti e le regole delle mani forti che hanno strutturato tutto, legalmente, per sottrarti soldi di sotto il naso. presto su Amazon anche in inglese.