Il settore degli eSports continua a crescere

Fino a pochi anni fa, le gare di video games, erano qualcosa davvero di nicchia, relegato a speciali fiere o convention.

Ma oggi le cose sono cambiate, ed il settore degli esports è in continua evoluzione, tanto che colossi come ESPN stanno iniziando a trasmettere tornei e competizioni sui loro canali.

Nel 2014 Amazon ha acquistato Twich, la prima piattaforma di video streeming, leader nel settore nella trasmissione di giochi online e youtube è intenzionata ad aprire la comunity "Youtube Gaming".

Ma il settore degli esports è cosi grande?

Si, tanto che se scriviamo su Google "Lol", non troviamo piu' "laughing out loud" come primo risultato, ma League of Legends, uno dei giochi piu' popolari utilizzato in queste competizioni.

Ancora non ci credete? Pensate che il premio per il vincitore dell'ultimo torneo a Dota 2 (un gioco di guerra) era di 20 milioni di dolalri.

Entro il 2020 saranno 500 milioni le persone che, invece di accendere la TV, si connetteranno per vedere queste competizioni, motivo per cui i media si stanno interessando al fenomeno.

Anche i grossi gruppi cominciano ad interessarsi al settore.

Goldman Sachs pensa che questo settore possa crescere del 22% annuo nei prossimi 3 anni, raggiungendo un valore complessivo di oltre un miliardo di dollari e la NBA (prima serie di basket americano) lancerà a breve la versione eSport del suo campionato.

Credete che il settore dei giochi online sarà il prossimo grande trend da sfruttare?

Ecco le azioni su cui puntare:

Take-Two Interactive Software, Tencent, Electronic Arts , Activision Blizzard, NetEase

Cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione in merito!

9 - Commenti

Valentino Berlusconi - 15 ottobre 15:52 Rispondi

Ieri ho assistito ad un live show di uno youtuber che giocava a Fortnite....i bambini completamente impazziti.

Di sicuro è un settore dove puntare nel brevissimo/breve/medio termine.

 

Luca Discacciati - 15 ottobre 16:05 Rispondi

Piu' che per il breve, io ci punterei per il lunghissimo... Quanto passerà prima di vedere i campionati del mondo di calcio online? Ancora un bel po' probabilmente...ma ci arriveremo!

Rossano Montori - 15 ottobre 20:32 Rispondi

Luca ricordo bene quando ti ho citato questo ambiente :P Bell’articolo

Luca Discacciati - 16 ottobre 08:52 Rispondi

Si si, se non me ne avessi parlato tu, non lo conoscerei :-)

Rossano Montori - 15 ottobre 20:39 Rispondi

Allora, l’ambiente videoludico è una macchina macina soldi in questo momento.

Fortnite, gioco che a me non piace, ha superato i 125mln di giocatori. Sotto troviamo Lol e PUBG.

A livello di settore dobbiamo per forza collegare i brand di videogame ai brand di hardware. La Asus vende da sempre i componenti più di lusso. E Nvidia/Amd? A livello videoludico vince NVIDIA a mani basse. Amd si è recentemente ripresa ma è ancora in work in progress.

Ci sarebbero così tante cose da dire che un articolo non basta xD

Luca Marradi - 15 ottobre 21:47 Rispondi

Considerando che stiamo passando sempre di piu al digitale sono d'accordo con Luca. No scordiamoci che la realtà virtuale sta già entrando nelle case di tutti. Non mi stupisce pensare che fra qualche anno ci saranno persone pronte a connettersi per vedere i loro gamers preferiti affrontarsi su un terreno virtuale d lotta. Blizzard ci piace

Luigi Matrone - 15 ottobre 22:15 Rispondi

Uno dei trend piu' interessanti degli ultimi tempi assieme a pochi altri. Assolutamente interessante valutare titoli sui quali puntare nel lungo termine.

Luca Discacciati - 16 ottobre 08:53 Rispondi

Approfondiro' l'argomento in nuovi articoli...stay tuned

lorenzo rainoldi - 16 ottobre 11:12 Rispondi

Ottimo spunto: pochi giorni fa si sono svolti a Parigi i campionati europei di OVERWATCH (titolo targato Activision Blizzard) e, da fonti giornalistiche, pare che l'interesse attorno all'evento sia stato da record; con alcuni dati importanti da tener d'occhio, in particolare gli stipendi dei giocatori ed il numero di biglietti venduti (entrambe degni di sport professionistici più blasonati).

Interessante sarebbe anche sfruttare le tendenze ribassiste del NASDAQ negli ultimi giorni per investire su un settore che potrebbe dare soddisfazioni sul lungo termine; senza contare che, grazie alle vendite dei prodotti di punta, aziende come blizzard ed Electronic art. riescono comunque a mantenere una crescita costante.