Il 2018, noi e i mercati

Ciao ragazzi,
l'anno borsistico si è appena concluso e fra poco cominceremo il 2018 all'insegna dello scalping, di nuove battaglie, di nuove tattiche e di nuovi strumenti.
Il 2017 sarà ricordato come l'anno delle criptovalute; hanno fatto il loro ingresso con forza nella nostra vita finanziaria insieme alla tecnologia blockchain che marcherà per sempre il nostro futuro. Quest'anno sarà anche ricordato per la volatilità che è tornata con forza nnel mercato, alternando fasi snervanti di lateralità a momenti di pura follia.
Sicuramente creare scenari per questo 2018 può aiutare, ma sono anche convinto che avete ascoltato miriade di traders che vi hanno detto di tutto e ciascuno di essi crede che la sua visione sia quella giusta, per poi dirvi a dicembre 2018: “l'avevo detto”.
La lettura dei volumi mi ha insegnato invece a eliminare questo pericoloso atteggiamento, sembra quasi che dobbiamo dimostrare di essere sempre i migliori, i più belli, i più ricchi.
Ho sempre espresso la mia opinione sui mercati nel bene e nel male, ma la professionalità in questo lavoro è ciò che conta, per cui continuerò a seguire le mano forti, “rubando” i miei punti sulle scie che lasciano.
Investire.biz mi ha permesso di portare in Italia la mia visione del mercato e la mia operatività, ma ho scoperto con sconcerto l'ignoranza in materia di analisi dei volumi. Per cui in questo nuovo anno espanderemo ancora di più il tema, estendendolo a nuovi strumenti e implementando l'operatività sugli indici.
In questi giorni festivi ho avuto tempo per pensare, come vi dissi nel mio ultimo video, facendo il punto della mia situazione e pensando a nuove idee e nuovi progetti. Queste pause aiutano a ricaricare le batterie e ad aiutare la mente e il corpo a prepararsi alle nuove sfide che vogliamo affrontare.
Studiamo il passato per migliorare il futuro, non per rimpiangere o lamentarci. Andiamo avanti, senza se e senza ma. You have no choice, life is one!

Facciamo adesso il punto della situazione su alcuni strumenti:
FDAX: il Dax è uscito dalla congestione creatasi a novembre; dopo le riunioni della FED e della BCE ha tentato un allungo il 15 dicembre rompendo i nostri livelli in area 13197 e 13256 bloccandosi poi in area 13301. Martedì 19 ha cominciato una violenta discesa, rompendo il livello di guardia che indicammo nell' ultimo articolo pubblicato il 17 dicembre ovvero in area 12997, andando a toccare nell'ultima sessione dell'anno area 12850. Seguendo i volumi, le possibilità di toccare e rompere i 12756 la prossima settimana restano altissime, per cui la correzione potrebbe portare nuovi minimi e toccare i 12533-12408. Anche se dovessimo andare a ritestare i minimi di agosto in area 11885 con estensioni fino al livello 11434 nel corso del 2018 la tendenza del DAX rimarebbe rialzista, con possibilità di nuovi massimi in area 14.000-15.000 punti. Nel frattempo solo un ritorno sopra i 13181 darebbe maggiori distensioni e possibilità di nuovi rialzi. 

S&P500: Questo 2018, ottavo anno del ciclo decennale in corso, promette bene, con una maggiore volatilità rispetto all'anno precedente che ha visto l'indice americano performare quasi un 20 per cento a livello annuale. Ciò però significa che le correzioni al ribasso saranno molto più violente e incisive di quelle che abbiamo visto finora, sopratutto nella seconda parte dell'anno. In questo 2018 che verrà nuovi massimi sono alle porte, dato che le banche centrali non permetteranno alcuna caduta verticale dei mercati al di sopra del 15-20 per cento, a meno che non sia quello il loro volere. Dove possiamo arrivare entro la fine dell'anno? Area 2900-3000 sembra un obiettivo concreto. Approffondiremo questi temi il 10 gennaio nel webinar “in linea con l'economista” su investire.biz.
A metà dicembre l'S&P500 ha rotto con forza i 2670 toccando il nostro primo obiettivo in area 2700, dove la mancanza di volumi ha portato un'accelerazione ribassista riportandolo in area 2670. Se dovessimo rompere i 2655 e poi i 2636 area 2600 sarebbe alla portata nelle prossime settimane. Solo al di sopra dei 2700 avremmo possibilità di nuovi rialzi. Come sempre ogni settimana faremo il punto della situazione tecnica e macro. 

BTCUSD: Introduciamo oggi un'analisi volumetrica del BTC/USD per analizzare i movimenti delle mano forti su un grafico a 4 ore. I primi e ultimi giorni di Novembre hanno segnato una crescente domanda di Bitcoin portando il prezzo a rompere le zone dei 7510 e 9450 e andando a toccare la zona dei 20000 punti, prima dell'introduzione del future alla CME di Chicago il 18 dicembre. Le mano forti si stanno interessando seriamente a questa grande novità, ma nel frattempo hanno deciso di far crollare le quotazioni di questa criptovaluta. Si nota chiaramente l'assenza dei volumi in zona dei massimi e un forte ingresso volumetrico il 22 dicembre che sembra voler dare una forte direzionalità al ribasso del Bitcoin. Sotto la zona dei 13300 potrebbero generarsi degli ottimi ingressi short con primo obiettivo in area 10788 e poi un estensione in area 9450-8000, zona ottimale di acquisto se dovessimo assistere a una buona inversione o accumulazione. I long ottimali sarebbero sopra i massimi storici, dato che il Bitcoin dimostra una buona movimentazione in rottura. Tra i 14000 e i 18000 punti potremmo assistere a una forte congestione laterale per cui, tenendo conto che il Bitcoin si muove 7 giorni su 7, l'utilizzo di alert nei valori indicati potrebbero essere utili alla nostra operatività.
Anche se il Bitcoin segue le regole delle mano forti, teniamo presente che esistono forze parallele che possono annullare qualsiasi analisi, per cui il mio consiglio è studiare con attenzione questa rivoluzione digitale. 

Come vedete abbiamo aggiunto un nuovo strumento e altri verranno immessi nelle prossime settimane. Vi allego alcuni grafici e come sempre seguiranno aggiornamenti.

Vi auguro un 2018 all'insegna della serenità e dell'entusiamo. 

STAY TUNED!

---

Vi aspetto mercoledì 10 Gennaio alle 18 al webinar gratuito dove parleremo di tutte le novità in tema di scalping, analisi macro e analisi volumetriche

Iscrizioni QUI

Per chi fosse interessato al corso, le registrazioni sono a disposizione,per maggiori info cliccare QUI o scrivere a info@investire.biz. Per dare continuità a questo percorso abbiamo anche attivato un canale telegram per l'apertura DAX, potete visionare il suo funzionamento cliccando QUI

2 - Commenti

andrea tibaldo

andrea tibaldo - 31/12/2017 14:20 Rispondi

Investire .biz

Investire .biz - 31/12/2017 14:42 Rispondi