COMPRENDO LA REAZIONE.....

Buon giorno ragazzi, posso capire la vostra reazione, é stata una giornata dura per tutti, oggi ci sono stati molti movimenti "anomali" sui mercati e tante persone hanno perso soldi e so quanto é dura controllare le proprie reazioni emotive....

Purtroppo uno di questi movimenti si é verificato su gbp/usd....

Dunque, prendiamo in esame il cross valutario in questione analizzando il grafico con time frame orario:

dal minimo del 21 gennaio ci sono stati 3 rialzi, e 2 ribassi, sono riuscito ad individuare correttamente tutti i movimenti, ma ne ho presi "solo" 2, quelli al ribasso. Naturalmente se non ho guadagnato sui movimenti al rialzo é stata solo colpa mia, perché non ho avuto le palle di mettermi contro usd anche se poi la mia analisi si é rivelata corretta.

Ora facciamo 2 conti, avendo incassato  220 pip dalle operazioni precedenti, se ne avessi persi 80 oggi non sarebbe poi cosi male, il problema é che voi le operazioni precedenti non le avete fatte, quindi capisco il vostro disappunto.

Inoltre come ha ribadito piu' e piu' volte oggi durante il trading live Enrico, il problema non é stato il trade giusto ho sbagliato, ma come é stata gestita l' operazione, io ad esempio ora mi trovo in perdita di 30 pip scarsi, poiché sono entrato a 1.4330, e non so quando é stato dato il segnale qual' era il prezzo in quel momento, inoltre chi si é messo short da 1.44 ora é in profitto (a me non ha preso il pending per pochi pip).

Ma non vi preoccupare, durante il corso vedremo anche come gestire le operazioni.

Ho suggerito diverse operazioni corrette (eur/gbp long da 0.7550 target 0.7650 girata ora short ed in profitto, 2 soperazioni su aud/usd andate bene), oggi una é andata ""male"", ma non sarà l' unica, non esiste un sistema che permetta di fare il 100% dei profitti!!!

Va beh non importa, mi prendo comunque gli insulti e continuo a lavorare sodo per preparare il corso, e sono sicuro che dopo il corso sarete tutti soddisfatti di quanto apprenderete.

 Un saluto Marco

13 - Commenti

Mirco Battistini - 28/01/2016 23:34 Rispondi

Ciao Marco, come tutti sappiamo il traing è 90% psicologia e money managment e 10% tecnica. È impossibile che tutti i trade vadano bene e a volte capita che più trade di fila vadano male, questo è normale e io lo capisco... penso e spero che lo capiscano anche gli altri. Se una cosa funziona a lungo termine porta dei profitti

Luca Discacciati - 29/01/2016 00:13 Rispondi

Bravo Marco, la lucidità di questo post ti fa onore... Purtroppo le critiche fanno parte del gioco, quando si decide di metterci la faccia... inoltre, come hai giustamente fatto intendere tu, le persone, tendenzialmente, sono portate alla critica...

Alessio Cemulini - 29/01/2016 07:34 Rispondi

Il problema che la gente crede che questa attivita sia facile e proffittevole subito, ma molti non capiscono che fare trading, con conti da 1000 euro o 100000, è sempre un attività imprenditoriale e va gestita come tale, ma soprattutto diventa profittevole NEL TEMPO imparando e sacrificandosi. BISOGNA IMPARARE l'ARTE, scopiazzare pari pari per me è un concetto sbagliato... sarebbe troppo comodo e bello.

Avanti COSI che state facendo un ottimo lavoro... sono stra gasato per i corsi :-D

Andrea Borgarello - 29/01/2016 08:33 Rispondi

Io resto fiducioso, non ti conosco di persona ma mi sembri una persona determinata e corretta, percui aspetto il tuo corso con spirito positivo !

Ciao

Marco Canoniero - 29/01/2016 09:07 Rispondi

Marco io sono stato uno di quelli colpiti dal segnale. La frustrazione è stata tanta perchè unita ai 4 segnali sull'indice italiano che mi hanno portato a perdere tanti soldi. Detto questo ognuno di noi è responsabile delle operazioni che decide di seguire per cui non devi chiedere scusa (cosa che comunque  ti fa onore). Apprezzo il fatto che tu ti esponga che dia suggerimenti e spunti poi sta ad ognuno di noi analizzarli e seguirli. Io seguo investire.biz per avere opinioni e spunti e non posso incolpare nessuno se le cose vanno male. Capita che faccia i miei sfoghi attravverso i commenti, a volte perchè è frustrante essere pesantemente sotto, ma cerco anche di stimolare la riflessione sulle tante operazioni sbagliate per capire cosa non ha funzionato e farne tesoro per il futuro. Noto che spesso si da tanta enfasi alle operazioni riuscite, ponendo l'accento su tecniche efficacissime, sul forecaster pigliando per il sedere chi si mette dalla parte opposta, salvo poi dare ben poca enfasi ai fallimenti che invece sarebbero quelli maggiormente da analizzare tutti insieme. Ma forse dare enfasi agli errori non è una bella pubblicità.  Io il cetriolone l'ho preso seguendo semplicemente i segnali via mail...  

Detto questo ti esorto a continuare a metterci la faccia, chi come te si sbatte va sempre apprezzato, gli errori ci stanno e fanno parte del gioco. Chi non fa non sbaglia. 

Valerio Zambelli - 29/01/2016 09:44 Rispondi

Condivido in pieno il contenuto di questo messaggio, volevo scrivere la stessa cosa

Emanuele Patriarca - 29/01/2016 10:25 Rispondi

Bravissimo Marco C., sottoscrivo dalla prima all'ultima parola quello che dici. È esattamente il mio pensiero...

Mi piacerebbe partecipare ad un webinar in cui si parli solo di operazioni sbagliate, per capire dove si è sbagliato e perchè, e per tentare di non replicare in futuro gli stessi errori... questo tra l'altro presuppone l'esistenza di una qualsivoglia strategia che, per quanto NON INFALLIBILE, riesca a interpretare il mercato predisponendo posizioni profittevoli... presupposto che non sono così sicuro sia valido... la fortuna gioca un ruolo fondamentale in queste cose, non mi stupisce pertanto che non me ne vada dritta una... detto questo, parteciperò con immutato interesse al corso di Marco Di Vita, al quale mi permetto di dare un consiglio: fly down! Hai invaso il sito di messaggi promozionali che lodavano la tua tecnica "micidiale"

Emanuele Patriarca - 29/01/2016 10:30 Rispondi

e alla prima prova pratica col grande pubblico la tecnica micidiale ha fallito.... un po' di umiltà nella vita aiuta sempre... comunque andiamo avanti, partecipiamo al corso e vedremo se col tempo questa tecnica darà dei frutti... sennò avremo buttato via 99 euro, perso i soldi sul conto di ig e torneremo con la coda fra le gambe a lasciare i mercati in mano a coloro che sanno come muoversi...

ciao!

Marco Di Vita - 29/01/2016 10:59 Rispondi

Dai Emanuele su su su forza!

Solo non capisco perché molti dicono il primo tentativo..... le altre 4 operazioni che ho condiviso ve le siete perse?

Poi comunque gbp/usd io ce l' ho ancora, e sono quasi in pari, come Enrico anche io ho ribadito che l' abbiamo gestita solo male....

Comunque dai Emanuele lo so che é dura dai forza!

Un saluto Marco

nicola pellegrini - 29/01/2016 13:27 Rispondi

scusate se mi intrometto nella polemica....io sono un neofita nel trading, opero da circa 3 mesi e quì ho seguito numerosi webinar per prendere punti di vista e opinioni e previsioni sul forex,seguo anche altri gruppi sui social e mi viene il nervoso quando per rabbia,scarichiamo la colpa di trading andati male su altri, sarebbe troppo bello copiare e diventare ricchi...ma privo di qualsiasi soddisfazione! Credo che la migliore scuola in questa attività sia quella di sbagliare per poter capire meglio dove e come si è generato l'errore,io seguo le analisi,ma poi ci sono io al monitor e sta a me decidere se e con quanto entrare a mercato,se non sbaglio Marco un paio di anni fa,voleva lasciare il trading,eppure sbagliando è riuscito a trovare il suo metodo,impariamo da questo tipo di percorso.Questo mese è stato un inferno per i mercati e quindi anche per la maggior parte dei trader,mettiamoci anche questo nel conto,no?

Fabrizio Tarquini - 29/01/2016 15:21 Rispondi

buon giorno ragazzi in merito alla questione dei segnali, io la vedo in maniere diversamente , cioè questa sortà di frustrazione di commenti o critiche o quello che è successo , è una cosa che non dovrebbe esserci neanche ,perchè dico questo , perchè uno sa bene uno stop loss una volta inserito dovrebbe essere sostenibile e lasciato lì , cioè  quello stop loos se vieni preso non deve creare nenache un minima frutrazioni emotiva o e finanziaria , certo uno spera che non lo prende lo stop , ma se questo avviene tu nenache lo devi sentire perchè lo dovresti aver messo con serenità , e qundi dovevi pensare a monte il problema,  cioè la quantificazione della tua size !!!!! , esempio  tramite le formule di kerry e larry williams ,  il punto è se apri un contratto standart  esempio eur/usd che con ig mi pare ci vogliono 500 €  di margine o in questo caso mi pare di aver capito dalla video analisi di enrico che il segnale era su gbp/usd e prendo lo stop 50 pips è normale che dopo li te rode il culo perchè hai perso una quantità di soldi che per tei  non è accettabile  , e magari sempre teoricamente parlando , dici o scrive ,,  < eh questa strategia non è buona o i trader seguoe seguo non non molto brvai > , e no li dovevi interveni al inizio ,  come?!  mettendo  50€ di stop per esempio , tu neanche ti soffermi su quello stop perche è poco, perche è ACCETTABILE , (sempre in base alla capitalizzazione del proprio conto) e magari non arrivi a pensare o a scrivere critiche , però allo stesso tempo se si prendeva il target del segnale 3 volte lo stop e si faceva 1500 € là andava bene , questa è più una sorta di scomessa che un trade , vuol di  chè là non sò nè i segnali nè le strategie ,ma sei tu che tu non hai considerato per niente il money management   ,ripeto perche non devi arriva a sentitte frustrato o male se prendi lo stop , per me questo non è fa trading , o lo è in maniere sbagliata .. che poi io alzo le mani, sò un ragazzo e neanche opero  figuriamoci sto ancora nell' ombra a prepararmi e a  studiare  XD...però credo di aver capito , o la mia mente ha percepito bene  che il money management è una cosa fondamentale per il trading tutto qui!!! un saluto a tutti .......   e come si dice a roma ( o perlomeno lo dico io ) SEMPRE FORTI !!!!!

Marco Di Vita - 29/01/2016 16:08 Rispondi

AHAHAHA grande Fabrizio sei forte!!!

Un saluto Marco

Fabrizio Tarquini - 29/01/2016 21:10 Rispondi

Grazie.. , e in bocca al lupo per il corso!