Società - Comunicazione

/ / / Come ha fatto Donald Trump a diventare ricco?

Come ha fatto Donald Trump a diventare ricco?

Come ha fatto Donald Trump a diventare ricco?

Quando diciamo TRUMP tutti siamo convinti di parlare di una persona di estremo successo, che si è fatta da sola, incarnazione del vero sogno americano…

Ma è davvero così? Siamo sicuri di conoscere davvero il nuovo presidente americano?

La storia di Donald Trump comincia quasi cento anni fa, con il nonno Frederick. Egli fu difatti il primo dei Trump ad avere un Hotel…
Durante la corsa all’oro in Canada, Frederick dava alloggio e cibo ai numerosi minatori che accorrevano nella zona da ogni parte del mondo. Quando morì lasciò agli eredi una somma di denaro che, oggi, possiamo quantificare in poco meno di 500.000 dollari.

E’ stato poi Fred Trump, il padre di Donald, a cominciare seriamente il businnes immobiliare mediante l'utilizzo dell’eredità della madre… in poco tempo è diventato un costruttore di successo, costruendo villette a schiera nel Queens.

E’ stato un pioniere dei supermarket, durante la grande recessione… ha anche costruito le baracche dei militari durante la seconda guerra mondiale.
Ma il salto di qualità lo fece nel 1949 quando, grazie ad un prestito governativo, comincio a costruire case popolari a Brooklin… lui riusciva ad aver dei margini molto alti su queste costruzioni…e piu’ lui costruiva, piu’ lo stato continuava a comprare strapagando queste abitazioni
Il giorno della sua morte, nel 1999, il suo patrimonio era stimato in 300 milioni di dollari.

Nato nel Queens nel 1946, Donald ha cominciato a lavorare con il padre fin da giovane… La sua visione era un po’ diversa da quella del padre…lui voleva associare al nome TRUMP il concetto di LUSSO, ESCLUSIVO.
Gia introdotto nel settore immobiliare grazie al padre, Donalnd comincia, circa nel 1970, a fare businnes a manattan. Con un prestito di 1 milione di dollari concesso da padre, nel 1976, in partnership con Hyatt, acquista il COMODORE HOTEL, vicino alla stazione centrale.

Donald contratta con la città e con le banche per riqualificare l’ intera area e l’ hotel, che diventa il famosissimo GRAND HAYATT … vende la sua quota nel 1996 per 142 milioni di dollari.
Un altro grande affare per TRUMP è stato il 40 di Wall Street, al tempo l’ edificio piu alto del mondo, comprandolo per 1 milione di dollari dopo che era rimasto sfitto per un anno…oggi vale oltre 500 milioni di dollari.

TRUMP è famoso anche per essere stato il protagonista del Reality Show “the apprentice”…Grazie ha questo programma ha guadagnato 1 milione di dollari a puntata … e di puntate ne ha fatte ben 185!!
Nella carriera di TRUMP, pero’, ci sono anche dei fallimenti … come quando TRUMP è entrato nel businnes dei casino, comprando il “Taj mahaal casino” di Atlantic City nel 1988.
Finanziato con dei “junk bonds” , il progetto ha generato perdite per 3 miliardi di dollari… TRUMP ha avuto perdite personali per 900 milioni di dollari, costringendolo a dichiarare bancarotta.

Non è l’ unico progetto andato male…infatti anche la sua linea aerea ha chiuso, la vodka che portava il suo nome non viene piu prodotta, la sua rivista non esite piu’, e anche la sua università ha chiuso i battenti.
Nel 2006, poco prima del crash dei mutui subprime, Donald apri la soa società di… mutui. L’ esito ve lo lascio immaginare.

Secondo Trump, la sua ricchezza supera i 10 miliardi di dollari… Non la pensa cosi Forbes, che attribuisce al Tycoon una ricchezza di 4.5 miliardi .¨

Questa è la storia che c’è dietro alla ricchezza di TRUMP… Ora potete amarlo od odiarlo, di sicuro è impossibile ignorarlo!
 

Guarda il Video relativo a questo articolo, clicca QUI

Guadagnare in borsa grazie a Trump, clicca QUI

Luca Discacciati

Luca Discacciati


Trader ed Investitore professionista, autore del libro "L' arte di Vincere in Borsa", responsabile del servizio "Investire in Azioni"

8 - Commenti

  • Alessandro Di Pietro 10 gennaio 12:06 Rispondi
  • Matteo Montu 10 gennaio 13:30 Rispondi
  • Romy Best 11 gennaio 12:20 Rispondi
    • nicolae curnic 11 gennaio 13:42
    • Matteo Montu 11 gennaio 13:50
    • Matteo Montu 11 gennaio 13:57
  • Romy Best 13 gennaio 14:39 Rispondi
  • Matteo Montu 13 gennaio 16:03 Rispondi