Aumentano i miliardari: quasi +40% dal 2013

  • Nonostante la crisi mondiale e la disparità tra ricchi e poveri, aumenta il numero di miliardari;
  • Dal 2013 al 2018 sono aumentati del 38,9% ma è calata la quota di ricchezza detenuta;
  • Attualmente ci sono 2.101 miliardari a livello globale, soprattutto in Asia

La popolazione miliardaria del mondo continua a crescere. Nonostante l’ultima decade sia stata caratterizzata dalla peggior crisi finanziaria della storia, il numero dei miliardari attualmente presenti sul pianeta è aumentato. Numeri alla mano, secondo le statistiche del Billionaire Insights 2019 di UBS, si parla di un totale di 2.101 miliardari a livello globale che hanno in mano circa 8,5 trilioni di dollari. Lo studio copre il periodo di tempo che va dal 2013 al 2018 durante il quale non solo è aumentato il numero dei miliardari ma sono anche cambiate le dinamiche che regolano l’andamento delle alterne fortune.

Miliardari: dove vivono? 

Il prestigioso club che include le persone più ricche del pianeta ha visto circa 589 new entry nel giro di 5 anni. Tradotto in percentuale si tratta di circa il 38,9% in più. Ma, come accennato, sono differenti anche la distribuzione della ricchezza e le dinamiche di crescita. In ottica globale il livello della ricchezza è sceso di 388 miliardi, in diminuzione rispetto a quanto visto negli ultimi 5 anni.

Gli Stati Uniti hanno registrato un leggero incremento nel numero dei nuovi miliardari (4,8%). Il paese a stelle e strisce, infatti, ospitava circa 749 miliardari con una ricchezza complessiva di 3,6 trilioni di dollari. Ma il continente che ne ospita di più, numericamente parlando, resta la regione dell’Asia del Pacifico: 754 miliardari, la cui ricchezza complessiva ammontava a 2,5 trilioni di dollari, in una regione che da sola rappresenta il 36% della popolazione miliardaria globale.

Più numerose anche le donne 

Anche in questo caso la distribuzione della popolazione dei miliardari riguarda solo alcune zone. In Cina, infatti, risiede il 43% dei miliardari della zona (a dispetto, a quanto pare, dell’orientamento comunista della nazione). L’India registra il 14%, Hong Kong il 9% e il Giappone solo il 4% di miliardari. L’Asia, però, è anche il continente in cui è aumentato anche il numero di donne miliardarie.

Se nel mondo ci sono in tutto 233 miliardarie (+46% rispetto alle 160 registrate nel 2013, un tasso di crescita che ha battuto la controparte maschile ferma al 39% nello stesso periodo) è l’Asia il continente in cui, proporzionalmente, sono cresciute di più. A dare una mano, sia a uomini che a donne, è stato il settore tecnologico. Da qui, infatti, sono arrivati, in ordine di tempo, gli ultimi Paperoni del pianeta.

0 - Commenti