Step up: Il tempo passa e la cedola cresce

Goldman Sachs, una delle piu' importanti banche d'affari americane, ha lanciato sul mercato una nuova obbligazione in STEP UP in USD.

Si tratta dell'obbligazione con ISIN: XS1610665595 quotata su Borsa Italiana.

Scopriamola insieme:

Innanzitutto quando si parte a valutare un'obbligazione bisogna partire dal rischio emittente. In questo caso il rating a seconda dell'agenzia di rating varia tra BBB+ ad A o A3. Per intenderci, significa che l'emittente è percepito meno rischioso del Tesoro. Tutto bene quindi.

Poi si passa ad analizzare la scadenza. L'obbilgazione ha scadenza 09.05.2025 Si tratta di una scadenza media, non troppo breve nè troppo lunga, ideale per questo contesto di mercato. 

Le cedole sono buone perchè l'obbligazione è in USD, ed i tassi in USD, si sa oggi sono piu' alti rispetto a quelli in Euro.

Veniamo al cuore dell'obbligazione quindi, le CEDOLE, e l'effetto STEP UP.

Le cedole fisse saranno cosi distribuite:

3.00% (primi due anni)

3.15% (terzo e quarto anno)

3.30% (quinto e sesto anno)

I tagli, infine, sono adatti a tutte le tasche in quanto partono da soli 2000 USD. A scadenza, salvo default dell'emittente, l'obbligazione rimborserà a 100%.

Impressioni da parte di chi scrive:

I rischi di questo investimento, a giudizio di chi scrive, sono sostanzialmente 2. Il primo è legato al rischio cambio, se si ragiona in Euro. Il secondo invece è dovuto ai possibili rialzi dei tassi da parte della FED che potrebbero avere un effetto negativo sul corso dell'obbligazione.

Per quanto riguarda il rischio valuta, penso onestamente che ognuno di noi debba avere una componente di dollari in portafoglio e dovrebbe investire e reinvestire tali dollari, quindi lo ritengo irrilevante se l'investitore ha un orizzonte temporale molto piu' lungo (30 anni).

Sul discorso tassi, è vero che dei rialzi potrebbero incidere negativamente, ma se ci fosse una recessione e scendessero le obbligazioni si apprezzerebbero.

In generale, penso che se una persona è contenta di ricevere il flusso cedolare proposto e non ha problemi a tenerle 6 anni, non vedo controindicazioni particolari.

Prima di procedere all’investimento si invitano i soggetti interessati a leggere attentamente la documentazione per la quotazione – il prospetto di base datato 18 aprile 2019 ed i relativi supplementi (il “Prospetto di Base”) approvato, ai sensi della Direttiva 2003/71/CE (la “Direttiva Prospetti”), dalla Luxembourg Commission de Surveillance du Secteur Financier (la “CSSF”), che ha effettuato le procedure di notifica di cui all’art. 98 del D.Lgs. 58/1998, ed in particolare i fattori di rischio ivi contenuti e i Final Terms relativi alla quotazione delle Obbligazioni datati 9 maggio 2019 – reperibile sul sito web www.goldman-sachs.it, nonché la documentazione e le informazioni di volta in volta disponibili ai sensi della vigente normativa applicabile.

0 - Commenti