Il broker AFX è da ieri in amministrazione controllata

Sul sito dell'autorità di controllo inglese è apparso un comunicato in cui si spiaga che AFX Markets Limited è stata posta in amministrazione controllata da parte dell'Alta Corte di Giustizia dell'Inghilterra.

Una mossa questa, dice la FCA, messa in atto al fine di fare tornare il piu' in fretta possibile il denaro ai clienti, anche se, sempre a detta della FCA, c'è un alto rischio di insolvenza da parte di AFX.

I soldi dei clienti, quindi, ci sono o non ci sono?

Ancora non si sa. Il compito dell'amministrazione controllata sarà proprio quello di riconciliare le posizioni dei clienti con il denaro presente sui conti bancari di AFX.

I clienti dovranno pagare per riavere i propri soldi?

La FCA chiarisce che esistono dei costi associati alla distribuzione del denaro dei clienti, compresi i costi dell'amministrazione controllata. Questi costi verranno detratti dai soldi dei clienti.

Quanti clienti sono coinvolti?

AFX ha circa 1200 clienti, a molti dei quali spetta denaro.

Come procede la class action organizzata dallo studio Ameco di Milano?

L’avv. Sara Calzi ha precisato che ha preso già contatto con la CG Recovery, la società incaricata dell'amministrazione controllata.

Inoltre l’avvocato Sara Calzi oggi stesso sta creando il gruppo WhatsApp per gli investitori che hanno problemi a recuperare il proprio capitale ed ha comunicato che nei prossimi giorni lavorerà con CG Recovery e con contatti istituzionali per portare avanti le operazioni di recupero attraverso il Fondo di Garanzia.

Per gli investitori che non sono coperti- in tutto o in parte - dal Fondo di Garanzia inglese o cipriota, l’avvocato valuterà altre strade giudiziali.

Per contatti con l’avv. Sara Calzi: s.calzi@ameco.it

0 - Commenti