Guerra dazi: per gli Usa è più pericolosa con Ue che con la Cina

Una guerra commerciale con l’Europa sarebbe più dannosa, per l’economia statunitense, di quella finora portata avanti con la Cina.

I numeri

A confermarlo sarebbero i dati dell’Ufficio del rappresentante commerciale degli Stati Uniti. Infatti nel 2018 Washington ha importato, includendo beni e servizi, l’equivalente di $ 683,9 miliardi di merci dall’UE e $ 557,9 miliardi dalla Cina. Però, guardando alle esportazioni statunitensi, queste hanno raggiunto i $ 574,5 miliardi in Europa e “solo” i $ 179,2 miliardi in Cina. Cosa significa questo? Semplicemente che, come sottolineano da Berenberg, il flusso Ue-Usa è il primo flusso economico bilaterale del pianeta.

Troppo fragile la situazione internazionale

Un flusso che ha superato del 70% quello tra Usa e Cina. In altre parole: agli Usa, al di là dei proclami di Trump, non conviene dar vita ad un altro fronte della guerra commerciale. Anche perché quella già iniziata con Pechino sta dando i suoi frutti, per la maggioranza negativi, su tutti i fronti. Sia economici che finanziari. Oltre che politici. Insomma: ovunque si registra una fragilità davanti alla quale una zavorra come quella rappresentata da una nuova (e pesante) guerra commerciale, non potrà reggere.

Anche in questo caso la conferma arriva dai numeri. Nello specifico, quelli della crescita economica. A fine luglio la zona euro è cresciuta di appena lo 0,2% nel secondo trimestre contro un già anemico 0,4% del primo. Parallelamente gli Stati Uniti, sono cresciuti ad un tasso annualizzato del 2,1% nel secondo trimestre  contro il circa 3% del trimestre precedente. 

Il nodo gordiano

Alla luce di queste considerazioni assume un’importanza capitale la decisione che l’amministrazione Trump dovrà prendere a novembre sulla possibile imposizione di tariffe alle automobili europee. Decisione che seguirebbe quella già presa su acciaio e alluminio, entrambi maggiorati del 25% sui prezzi in entrata.

Alla base della disputa tra i due blocchi, l’ormai ultradecennale diatriba tra Airbus e Boeing e gli aiuti ad entrambe le aziende. Definiti, dal Wto, illegali quelli concessi dall’Europa ad Airbus, potrebbero diventare tali anche quelli forniti da Washington a Boeing. Infatti anche l’Europa ha denunciato la stessa pratica, scorretta, al Wto che presto darà la sua sentenza.

0 - Commenti