Dopo CySEC, anche la FCA sospende la licenza a AFX Markets

La FCA, l'autorità che regola i mercati finanziari in Inghilterra, ha sospeso la licenza al broker AFX, dopo che la CySEC di Cipro aveva fatto la stessa cosa due settimane fà.

Se inizialmente la società ha comunicato che la sospensione era temporanea e che sarebbe durata dieci giorni, il regolatore cipriota non ha mai comunicato che le operazioni potessero ripartire e ora, con la decisione della FCA, AFX Group, che detiene i marchi STO (SuperTradingOnline) AFX Markets e Quantic Prime, perde la sua seconda licenza europea.

La FCA ha obbligato la società a chiudere tutte le posizioni in essere dei propri clienti entro il 7 agosto 2019 e secondo quanto riportato dal sito internet del regolatore, la società non potrà svolgere nessuna attività regolamentata senza previo consenso della stessa FCA, ed è obbligata a mantenere segregati i fondi dei propri clienti, in conformità delle norme del Regno Unito.

Senza il consenso scritto dell'autorità, AFX non potrà effettuare pagamenti di qualsiasi somma ai propri clienti che, di fatto, vedono i loro fondi momentaneamente congelati.

"Il nostro ufficio legale sta lavorando con entrambi i regolatori per chiarire la positione della società", avrebbe dichiarato un portavoce della società, interpellato dal portale finanziario Finance Magnets.

Ma cosa ha fatto AFX Capital per farsi revocare la licenza?

Secondo il sito financefeeds, i problemi sarebbero cominciati quando la curatrice fallimentare della società Gallant Capital Markets di New York (un broker conosciuto con il nome di GCMFX.com che ha dichiarato fallimento pochi mesi fa), Esther DuVal, avrebbe richiesto il prelievo di 830.000 dollari dal conto presso AFX.

Soldi mai arrivati a destinazione, tanto che Esther DuVal si è trovata costretta ad intentare una causa nei confronti della società AFX, presso il Tribunale fallimentare degli Stati Uniti del distretto orientale di New York.

Questo contezioso ha rivelato un accordo tra Gallant ed AFX, denominato "Termini e condizioni per controparti qualificate e clienti professionali", risalente al novembre del 2014, che prevedeva una condivisione degli utili, piuttosto che un metodo per passare le operazioni a mercato.

Uno scenario dal quale financefeeds evince che la stessa Gallant Capital Markets potrebbe essere fallita proprio a causa dell'impossibilità di recuperare la liquidità versate in AFX, cosa tra l'altro dichiarata davanti alla corte americana dall'allora CEO di Gallant, il signor Buccellato, che avrebbe dichiarato: "Gallant ha subito notevoli difficoltà finanziarie a causa delle azioni impreviste della sua controparte principale, AFX Capital Markets".

Secondo gli atti riportati dal sito financefeeds, la prima richiesta di prelievo effettuata da Buccellato, per una cifra di 1.500.000 euro, indirizzata a Persichino, il direttore esecutivo di AFX, è datata 3 aprile 2017, data nella quale, secondo il "Daily confirmation report" di STO AFX, sul conto di Gallant ci sarebbe stato un saldo di 2.472421 dollari.

---

Tutti i lunedi alle ore 18.00, il Webinar di inizio settimana dedicato al trading.

Appuntamento gratuito, iscriviti QUI

---

38 - Commenti

Massimiliano galloro

Massimiliano galloro - 07 agosto 07:55 Rispondi

Luca Discacciati

Luca Discacciati - 07 agosto 10:17 Rispondi

Luca Discacciati

Luca Discacciati - 07 agosto 10:18 Rispondi

Massimiliano galloro

Massimiliano galloro - 07 agosto 11:09 Rispondi

Luca Discacciati

Luca Discacciati - 07 agosto 11:37 Rispondi

Enrico Lanati

Enrico Lanati - 07 agosto 11:40 Rispondi

Luca Discacciati

Luca Discacciati - 07 agosto 11:44 Rispondi

Marco Cuozzo

Marco Cuozzo - 07 agosto 13:19 Rispondi

Enrico Lanati

Enrico Lanati - 07 agosto 14:04 Rispondi

Massimiliano galloro

Massimiliano galloro - 07 agosto 17:15 Rispondi

Massimiliano galloro

Massimiliano galloro - 07 agosto 17:20 Rispondi

Luca Discacciati

Luca Discacciati - 07 agosto 17:31 Rispondi

stefano marcantonio

stefano marcantonio - 07 agosto 18:54 Rispondi

Willy Vanin

Willy Vanin - 07 agosto 19:05 Rispondi

Bruno Berardocco

Bruno Berardocco - 07 agosto 12:52 Rispondi

Jacopo Emoroso

Jacopo Emoroso - 07 agosto 23:36 Rispondi

leonardo rossi

leonardo rossi - 08 agosto 11:06 Rispondi

leonardo rossi

leonardo rossi - 08 agosto 11:37 Rispondi

nicola zamberlan

nicola zamberlan - 08 agosto 14:42 Rispondi

Enrico Lanati

Enrico Lanati - 08 agosto 15:19 Rispondi

Massimiliano galloro

Massimiliano galloro - 08 agosto 16:33 Rispondi

Luca Discacciati

Luca Discacciati - 08 agosto 16:36 Rispondi

Massimiliano galloro

Massimiliano galloro - 08 agosto 17:07 Rispondi

Luca Discacciati

Luca Discacciati - 09 agosto 16:15 Rispondi

Luca Discacciati

Luca Discacciati - 09 agosto 16:16 Rispondi

Massimiliano galloro

Massimiliano galloro - 09 agosto 18:10 Rispondi

Luca Discacciati

Luca Discacciati - 12 agosto 08:54 Rispondi

Willy Vanin

Willy Vanin - 10 agosto 17:46 Rispondi

leonardo rossi

leonardo rossi - 14 agosto 18:31 Rispondi

Massimiliano galloro

Massimiliano galloro - 16 agosto 09:21 Rispondi

giacomo serpau

giacomo serpau - 17 agosto 11:48 Rispondi

Willy Vanin

Willy Vanin - 18 agosto 17:14 Rispondi

Luca Discacciati

Luca Discacciati - 19 agosto 10:51 Rispondi

Charlie Najjar

Charlie Najjar - 21 agosto 14:16 Rispondi

Charlie Najjar

Charlie Najjar - 21 agosto 14:29 Rispondi

Charlie Najjar

Charlie Najjar - 21 agosto 15:09 Rispondi

Filippo Violetti

Filippo Violetti - 21 agosto 21:29 Rispondi

Luca Discacciati

Luca Discacciati - 22 agosto 09:07 Rispondi