Pronti per l'operazione Petrolio?

Salve a tutti prodi investitori di Investire.biz, oggi per voi propongo la mia modesta analisi sul petrolio. Già all'affermarsi del gigantesco testa e spalle ribassista su timeframe daily, la mia concezione del WTI ha cominciato a formarsi a quello che è fondamentalmente il carattere principale di questo strumento nell'ultimo periodo: con le operazioni militari avviate e concluse in Siria, la domanda è aumentata considerevolmente provocando dunque una produzione della materia stessa superiore a quella degli scorsi anni. Ciò, come attestano i sempreverdi dati sulle scorte di petrolio, ne ha fatto crollare il prezzo. Ora, come evidenziato in figura, vi è un evento che porterà il petrolio nella tana del lupo per gli investitori longhisti: i primi esportatori mondiali di greggio hanno concordato un congelamento dei livelli di produzione il che contribuirà ad un aumento vertiginoso del prezzo del greggio considerata la inevitabile caduta libera della capacità di offerta. Ora perchè attendere il livello di 25 $ al barile? Semplice! Perchè l'Iran ha rifiutato i termini di questo accordo, lasciando spazio ad una produzione abbastana ampia il che permeterrà al greggio di portarsi sui suddetti livelli per poi schizzare verso l'alto. Nella mia modesta opinione, raccomando freddezza, trailing stop e livelli di entrata tra i 25,70 e i 26,10.

BUON TRADING A TUTTI! 

7 - Commenti

Marco Di Vita - 16/02/2016 18:06 Rispondi

Bravo Antonio, bella analisi e grazie per le informazioni.

Un saluto Marco

Antonio Bartolucci - 17/02/2016 16:27 Rispondi

La mia è solo una previsione ipotetica, visto che sto short da 40 dollari al barile, considerata l'intuizione del testa e spalle! In ogni caso in effetti la guerra va avanti da tempo e questo è un dato di fatto, ma ciò che va considerato è: la dispiegazione di mezzi avanzati (UCAV, Caccia, Corazzati di supporto, Portaerei pesanti ecc, che consumano un ben di dio )  ha alzato vertiginosamente la domanda, non a caso il cessate il fuoco ha avviato il ritracciamento che ho indicato. In ogni caso, è un parere e sono contento che mi aiutiate a vederci chiaro su questo cross!!! 

BUON TRADING A TUTTI! 

Antonio Bartolucci - 17/02/2016 19:03 Rispondi

Scusa Marco ho risposto sotto il tuo dovevo rispondere sotto quello di Luigi!!! Perdono!!! 

 

luigi di gennaro - 16/02/2016 18:27 Rispondi

puntualizzazioni da un impiccione prolisso

1) la guerra ha aumentato la domanda? vero ma c'è guerra da 20 anni in Siria e dintorni
2) non è così scontato che l'aumento di domanda determini un aumento di produzione: di sicuro aumenta il prezzo, così come l'offerta lo abbasa (precisamente il rapporto tra i due)
3) le scorte di petrolio sono alte da anni, io penso che non facciano più testo: consideriamo che sugli ultimi dati il mercato sta reagendo al contrario (vedi allegato)
4) sulle questioni tra russia, iran e venezuela ci andrei con meno superficialità

per concludere sono concorde sul raggiungimento del livello di 25 (il livello di 26 è stato già toccato 5 gg fa) ma non sul long di medio/lungo periodo sullo stesso livello
io sono short di medio/lungo periodo da 33.78
ecco perchè: http://investire.biz/article.aspx?id=2359&cid=10

Giovanni Belen - 16/02/2016 21:58 Rispondi

salve, da poco sono iscritto a questo sito. Chiedo se possibile,

quale è l'ISIN dello strimento?

Grazie per una eventuale risposta.

Mo McJeaney - 17/02/2016 10:06 Rispondi

Concordo con luigi e aggiungo, verissimo che bisogna sempre avere sl e trailing sempre in macchina ma bisogna anche ricordarsi che i dati x un analista tecnico o cmq x chi fa trading con l'AT servono solo a capire che potrebbero esserci aumenti di volatilità. X il resto tutto è inglobato nei prezzi o sarà il grafico a darci le informazioni che ci servono. Non crediate che i dati (o news o rumors) muovano il mercato e soprattutto che lo facciano sempre nella direzione + logica. Tutto quello che veniamo a sapere prima lo ha saputo qualcun altro e ha sfruttato questa sua conoscenza x trarne profitto. E tra l'altro spesso ci fanno sapere quello che vogliono si sappia e non tutto quello che servirebbe... ;)
Quanto al petrolio nel bel post di luigi "Greggio @ 17" troverai parecchie info di AT molto utili sul suo andamento. Io credo debba scendere ancora e anche + giù dei prezzi da te segnalati (ovviamente il mercato potrà smentirmi e lì dovremo essere veloci a cambiare idea ed adeguarci) ma chiaramente non farà tutto subito...ci sono pattern ciclico-temporali da rispettare.

Jacopo Marini - 18/02/2016 13:05 Rispondi

Le notizie possono essere interpretate sempre in due modi differenti.
Ecco perchè le leggo, ma non credo che muovano il mercato, ma che al contrario siano una giustificazione ex post di quanto successo.
L'AT è importante invece perchè rispecchia il modus operandi dei sistemi di trading automatici che muovono le borse. Se alla mera AT si aggiungono onde di Hurst o di altri e candele si può, a mio avviso, fare un'analisi più puntuale della situazione.
Per quanto mi riguarda mi attendo una discesa dei corsi per chiusura secondo T+1 (settimanale) da oggi in avanti, quando il grafico intercetterà la mm16 che stava diventando concava.
Non riesco a postare un grafico e di ciò mi scuso.
Tra l'altro mi riferisco al Brent e non al WTI, anche se sostanzialmente hanno grafici simili anche se difformi (sul WTI c'è un doppio minimo che sul secondo non c'è).