Oro o argento - quale scegliere?

Ultimamente si sta generando un grande interesse nei confronti delle materie prime, poiché il mercato azionario è soggetto a forti pressioni di vendita.

L'oro è stato tradizionalmente considerato dagli investitori un "rifugio sicuro", soprattutto nei periodi in cui i mercati e le azioni valutarie registrano alti tassi di volatilità. D'altra parte, l'argento ha un uso industriale considerevolmente maggiore, quindi la sua domanda dipende dalla salute dell'economia globale. Una considerazione interessante da fare quando si scambiano oro e argento è guardare il rapporto oro / argento (Gold-Silver Ratio – GSR).

Cos'è il GSR?

Fu intorno al 3000 AC che il primo faraone egiziano Menes dichiarò che due parti e mezzo d'argento equivalevano a una parte d'oro. Questo è stato il primo commento registrato del rapporto tra oro e argento e da allora il rapporto ha continuato a evolversi.

Il Gold Silver Ratio (GSR) rappresenta il numero di once d'argento necessarie per acquistare un'oncia d'oro. Il GSR si riferisce semplicemente alla misura in cui il prezzo dell'oro è superiore al prezzo dell'argento, o al prezzo relativo dell'oro all'argento.

Il confronto è molto semplice, poiché entrambi i metalli preziosi sono misurati in once: se il prezzo dell'oro è $ 1200 e il prezzo dell'argento è $ 12, il GSR è pari a 100.

Per calcolare GSR, dividere semplicemente il prezzo corrente dell'oro in base al prezzo dell'argento corrente.

Usando il GSR nel trading

Sebbene l'oro e l'argento si scambino più o meno in sincronia, ci sono periodi in cui il rapporto scende o sale a livelli che potrebbero essere considerati statisticamente "estremi". Questi livelli "estremi" creano opportunità di investimento e di trading.

Gli investitori usano il rapporto GSR per accertare il valore relativo dell'argento rispetto all'oro.

Questo confronto consente al trader di determinare il momento ottimale per acquistare un metallo rispetto all'altro. Quando il GSR (rapporto oro/argento) aumenta, significa che l'oro è diventato più costoso rispetto all'argento, e l’argento potrebbe offrire un valore migliore. Quando il rapporto diminuisce, significa che l'oro è diventato meno costoso rispetto all'argento

Oro o argento - quale scegliere?

Storicamente, un picco nel rapporto oro / argento (GSR) sopra il livello di 80,00 ha avuto la tendenza a fare ben sperare per il prezzo dell'argento nel breve termine (al momento il rapporto è a 84). Una volta che i metalli trovano un punto di partenza e hanno una ragione per rialzare (USD debole), l'argento normalmente va a sovraperformare l'oro in questi casi.

Come possiamo vedere dal grafico sottostante, la maggior parte delle volte che il rapporto Oro / Argento (GSR) è superiore a 80, l'Argento supererebbe quindi l'Oro durante il periodo. Le condizioni cambiano non appena il rapporto scende al di sotto di 50.

Oggi ci vogliono circa 84 once di argento per comprare una sola oncia d'oro. Sembra un'occasione. Se la storia potesse servire da guida, ora sarebbe un buon momento per gli investitori di metalli per favorire l'argento sull'oro.

---

E' uscito il nuovo report di ricerca su fondi ed ETF, lo puoi comprare QUI

---

4 - Commenti

Valentino Berlusconi - 30 ottobre 13:40 Rispondi

seguo

David Trade - 30 ottobre 17:58 Rispondi

davvero interessante;

curioso come in questo istante ci troviamo a testare: un supporto statico, uno dinamico, il 61.8% dall'ultimo ritracciamento, il numero tondo di 1440 ed un valore prossimo a 40 dell'RSI.

Manuel Cherejy - 31 ottobre 06:01 Rispondi

non sapevevo questa cosa, grazie 

Enrico Besutti - 06 novembre 16:40 Rispondi

Nemmeno io conoscevo questo rapporto: molto interessante.

Grazie Christian