GOLD: cosa farà da grande?

Buongiorno a tutti.

Non sapevo se fare un articolo o un semplice commento al post di Ale sul Gold ma visto che era un po' lungo ho optato per il post. Prometto che sarà il primo e l’ultimo (ahah).

Come si vede dalle foto allegate (grafico weekly), il Gold si trova incastrato dal 2015 all’interno di un canale formato sia da trendline di lunghissimo tempo sia dalle medie mobili 350 (rossa) e 600 (blu) che ha perfettamente testato in questi anni e dalle quali è stato respinto.

I grafici postati sono con candele Heikin Ashi, dalle quali si evince meglio il trend e come si vede al momento è fortemente rialzista. Personalmente trovo l’importanza delle medie mobili in questione fondamentali per capire meglio le sorti ed il destino del Gold nei prossimi anni dato che sono state utilizzate come supporto per il rialzo storico a partire dal 2003.

La rottura della media a 350 prima e della trendline rialzista dopo(linea nera) “ potrebbe “ spingere il Gold verso nuovi massimi storici (Questo è supportato dagli studi di un noto sito italiano che si occupa di metalli preziosi e cicli generazionali). Comunque per ora lo scoglio da superare è il triangolo formato dalle linee verdi, la cui parte superiore passa attorno a 1280 e dove si possono aprire tre scenari diversi come da grafico. Vedremo cosa accadrà.

Ogni critica è ben accetta...

7 - Commenti

Ronnie Laureana

Ronnie Laureana - 07/04/2017 12:07 Rispondi

alessandro ottavi

alessandro ottavi - 07/04/2017 12:15 Rispondi

Olan Chiomento

Olan Chiomento - 07/04/2017 12:17 Rispondi

Cristiano Chierico

Cristiano Chierico - 07/04/2017 13:06 Rispondi

Vince Everett

Vince Everett - 07/04/2017 14:06 Rispondi

Cristiano Chierico

Cristiano Chierico - 07/04/2017 14:23 Rispondi

sergio valentino

sergio valentino - 08/04/2017 21:47 Rispondi