Gold al primo vero test

Dopo l'ondata rialzista che ha portato il metallo giallo da 1040 a 1305, l'oro ha cominciato la naturale fase di ritraccio, chiudendo la settimana a 1.212.

Da un punto di vista tecnico i prezzi si sono appoggiati esattamente sul 38,2% di fibonacci (1205) da cui si sono leggermente allontanati.

Ad oggi quindi gli scenari possibili sono tre: 

1) ripresa imminente del trend rialzista:

La fase calante dopo il rally era già cominciata prima che la Yellen mandasse i suoi falchi in giro, a proferire dell'imminente rialzo; questo ha solo accellerato la velocità della correzione, ma dal mio punto di vista non ha modificato assolutamente i fondamentali dell'oro.  Da gennaio a Maggio i volumi in entrata sugli etf del gold e su gli strumenti collegati, nonchè la domanda di oro fisico, è aumentata notevolmente, rendendo quantomento credibile questo scatto verso 1300. 

A questo scenario assegno un 20% di probabilità, poichè lo S&P e gli indici americani, essendo tornati sui massimi è probabile che tentino un ultimo affondo. 

2) Lateralità

Il prezzo potrebbe lateralizzare tra 1205 e 1305 per qualche settimana, probabilmente con gli indici azionari che sbatteranno piu volte la testa contro i massimi senza superarli.

Questo è lo scenario che ritengo più probabile, in quanto a mio giudizio la Yellen ha praticamente cercato di vanificare l'effetto rialzo dei tassi annunciandolo ai 4 venti prima. Per cui non vedo nulla di nuovo all'orizzonte. 

Questo scenario ha il 50% di probabilità di vericarsi a mio giudizio.

3) Ulteriore discesa sino al livello di 1175 circa, 50% di fibonacci.

Da un punto di vista prettamente tecnico sarebbe lo spartiacque per la ripresa del trend rialzista o l'inizio di un nuovo potente movimento ribassista. 

Essendo una sotto onda correttiva 2 (partendo quindi dalla prima onda rialzista) quello è il limite invalicabile che farebbe scattare il failure del rialzo futuro. 

A favore di questo scenario gioca sicuramente la possibilità per i market maker di sfruttare panico e notizie per riportare il prezzo dell'oro su livelli stressanti per i detentori. 

Contro gioca che il canale ribassista come disegnato fa coincidere la rottura rialzista, con il livello del 38,2% di fibonacci e non con il 50%.  Il gold in genere tende ad essere molto "tecnico" nei movimenti rialzisiti soprattutto rispettando spesso trend line e livelli.

A questo scenario assegno il 30% di probabilità.

 

Pertanto, al momento, almeno come visione di medio periodo, il movimento rialzista dell'oro è ancora perfettamente valido (ho evitato di inserire ulteriori indicatori che hanno dato segnali molto convincenti, come ad esempio l'incrocio delle medie sul macd su time frame mensile e l'Rsi impostato sopra 50). 

Con molta probabilità, quando in estate ci pianteranno la solita grana internazionale (l'anno scorso la Grecia, quest'anno magari il venezuela) vedremo l'oro ripartire verso il livello chiave 1400, dove si giocherà la vera battaglia per il rialzo. 

 

3 - Commenti

master fx

master fx - 30/05/2016 12:17 Rispondi

Domenico Mistretta

Domenico Mistretta - 04/06/2016 10:40 Rispondi

Domenico Mistretta

Domenico Mistretta - 04/06/2016 11:00 Rispondi