Gold

Qui l'unica trend line che mi sembra utile è semplicemente perfetta, unisce 3 massimi in fila (che è più indicativo di 2) ed è da manuale rispetto ai minimi.

Tracciando i canali RSE set 2013 - feb 2015, che è indubbiamente giusto, però restano fuori quasi completamente i prezzi degli ultimi due mesi.

Se si traccia anche le RSE set 2013 - lug 2014 mens, non solo recuperiamo gli ultimi due mesi, ma oltretutto in moltissimi momenti si vede che il mercato ha usato le relative informazioni per prendere posizione.

Quindi quale delle due è giusta e/o la più giusta?

Secondo me entrambe, nel senso che probalilmente parte del mercato segue di più una e il resto l'altra.

Nel settimanale è evidente che la più seguita è la prima.

Però nel giornaliero (soprattutto ultimamente - rettangolo giallo) è chiaro come il sole che i SRE di entrambi i canali hanno fatto sentire pesantemente il loro peso. In particolare è evidente l'ombra  di oggi che è schizzata via al contatto della RSE a 1.212.

A questo punto mi verrebbe da dire:

- se gli indici salgono il gold va a 1.200

- se scendono va verso 1.240

cosa ne pensate?

5 - Commenti

Diego Colombo - 27/05/2016 12:26 Rispondi

Ottimo lavoro Luciano!!

Nicola De Gregorio - 27/05/2016 12:39 Rispondi

io al momento lascerei le correlazioni con gli indici fuori dalle analisi sull'oro

luciano cagnetta - 27/05/2016 12:51 Rispondi

;)

Roberto Capaccioli - 27/05/2016 14:29 Rispondi

L'unica cosa certa, al netto della tua ottima analisi (come sempre direi), è che l'oro è legato strettamente alla salita o alla discesa dei mercati, in senso inverso ovviamente.

Coi mercati poco mossi il range dovrebbe rimanere tra 1190-1220  + o meno.

Guglielmo Bellati - 27/05/2016 21:49 Rispondi

Mia personale convinzione è che da metà giugno ( spero anche prima ) a fine giugno gli indici storneranno e l'oro tornerà a 1300 se non più su ! Ripeto mia personale convinzione ma ,se crediamo alla stagionalità non possiamo non tenere conto che quest'anno il rally di fine anno si è spostato a marzo e che il famoso "sell in may e go away" non c'è praticamente ancora stato. A giugno/luglio la FED darà un altro segnale sui tassi e quindi i soldi cominceranno a scarseggiare sul mercato.