Draghi .... Goldfinger

Draghi .... Goldfinger

La BCE farà partire il QE nel primo trimestre con oggetto qualsiasi asset. Tranne uno, l’oro. Intanto però è curiosa la correlazione proprio tra la quotazione del metallo giallo e il bilancio BCE.

Tra le tante frasi che ieri ha detto Mario Draghi nel Meeting post BCE, ce ne sono due che fanno sicuramente la differenza. Le due frasi che probabilmente sono la vera “chiave di lettura” del Meeting e che devono rimanere ben impresse.
Dando per scontato, come ho scritto nel post uscito stamattina (ed editato ieri sera) sul “post Meeting”  che al momento NON esiste un timing predefinito, i due punto su cui concentrarsi sono i seguenti:
a) Il QE partirà se il deterioramento economico continuerà, anche SENZA l’unanimità (quindi se la Germania, ovvero la Bundesbank di Jen Weidmann votano contro, il QE parte ugualmente)
b) Il QE è già stato studiato dalla BCE nelle forme e nella sostanza (ovviamente non è trapelato nulla di più) e si è presa in considerazione l’acquisto di QUALSIASI asset finanziario, tutti tranne uno, l’ORO.
Questa ultima frase, probabilmente, ha anche una punta di ilarità visto l’andamento del metallo giallo. Intanto è molto importante il fatto che la BCE ha preso in esame l’acquisto NON solo di bond governativi, magari NON solo europei (treasury?) e magari NON solo bond.
Il rischio ovviamente è quello di trasformare la BCE in un colossale hedge fund con dentro anche attività rischiose. E soprattutto su questo punto ci saranno, secondo me, grandi scontri con la Germania. Ma di questo è inutile parlarne visto che è tutta teoria.
Intanto però mi ha incuriosito l’accenno all’oro. Ma c’è un collegamento tra la Bce e il metallo giallo?
Draghi con questa frase ne ha quasi preso le distanze. Poi però se guardiamo questo grafico la curiosità aumenta.
Grafico Oro, bilancio BCE e bilancio FED

BCE-BALANCE-SHEET-FED-GOLDSembra abbastanza chiaro che tra il prezzo del’oro e il bilancio della FED non ci sia grossa correlazione. Invece tra il bilancio BCE e il metallo giallo si.
Come mai?
In realtà la correlazione è più che logica ma non è diretta, nel senso che non è la BCE che compra e vende oro e che quindi influisce sul prezzo.
Sembra invece importante il collegamento che c’è tra il mandato della BCE e ilmetallo giallo.
La BCE TEORICAMENTE dovrebbe monitorare soprattutto l’inflazione.
Come ben sapete, Mario Draghi vuole riportare il Bilancio BCE a 3.000 miliardi di Euro. Questo comporterebbe, a rigor di logica, anche una ripartenza dell’inflazione e quindi anche dell’oro. Ma tu guarda, senza volerlo, Mario Draghi è potenzialmente il nuovo GoldFinger…
La scommessa, ovviamente, sta nel capire se anche stavolta l’oro seguirà le orme del bilancio della BCE.

 

http://intermarketandmore.finanza.com/goldfinger-cosa-lega-la-bce-e-la-quotazione-delloro-70144.html

0 - Commenti