S&P500: trappola ribassista o inversione?

Ciao ragazzi, 

L'indice S&P500 si è letteralmente "mangiato" in appena due giorni i rialzi degli ultimi 4 mesi. Ho volutamente aspettato la chiusura settimanale per avere una maggiore comprensione della situazione. 

A Febbraio qualcosa si è rotto, e sono mesi che avviso di stare attenti a inversioni repentine. Quello che è successo questa settimana sta aprendo la strada verso nuovi ribassi. La situazione può ulteriormente degenerare nel medio-lungo termine. 

Cosa ci dice la chiusura settimanale? Il prezzo ha toccato la zona dei 2700 e da questi minimi formati a ridosso dell’apertura del 11 ottobre è partito un rimbalzo fino alla chiusura del venerdì. L'indice ha toccato due zone di supporto importantissime, ovvero i 2793 e i 2718. 

La forza e la violenza di questa caduta non va assolutamente presa sotto gamba, nel breve ci sono ampie possibilità di continuare a scendere almeno fino alla fine del mese. 

Se dovessimo rompere i minimi di questa settimana, i prossimi supporti sono collocati nei 2624 e i 2575. Qualora quest'ultima zona dovesse essere persa, allora saremmo davvero in presenza di un'inversione più strutturale. 

Molti pensano che siamo di fronte a una trappola ribassista; tuttavia per definirla tale, abbiamo bisogno che il prezzo formi un climax veloce oppure accumuli per varie settimane. 2718 e 2624 costituiscono punti eccellenti da monitorare per inversioni al rialzo. 

Il livello chiave per annullare il ribasso in corso è collocato nei 2893, livello che deve essere recuperato e mantenuto su base giornaliera. 

E' vero che la volatilità è di molto aumentata e che questa situazioni siano diventate "quasi" normali, ma è anche vero che è la seconda volta che succede in un anno. L'ampliamento dei volumi ci suggerisce che il ribasso non è finito. A meno che non lavoriate intraday, per comprare c'è sempre tempo. Nel frattempo la tendenza ci dice short per cui non lasciatevi ingannare dai pullback. 

Seguire le mani forti è la chiave di tutto!

Seguieranno aggiornamenti, STAY TUNED!

-----

> Il nuovo corso scalping, con nuovi contenuti e tantissime novità, come l'indicatore Wolfvolume, è concluso, ma le registrazioni sono già disponibili. Per maggiori info cliccare QUI o scrivere a info@investire.biz.

 

 

 

2 - Commenti

andrea bardelli - 15 ottobre 15:03 Rispondi

Ciao Giancarlo,

avevo segnalato in precedenza la mia impressione di una distribuzione in corso sugli indici americani.

Il ribasso non mi ha colto di sorpresa, anzi.

Ora ho chiuso gli short perché da qui non mi stupirei se gli indici USA ripartissero al rialzo (non so per andare dove, visto che la leva negli ultimissimi mesi sta calando leggermente), ma non mi stupirei neanche del contrario: tutti i crolli sono iniziati con delle correzioni. PErsonalmente non credo ad una inversione ora, ma... vedremo.

Un blogger italiano noto per analizzare i volumi segnala che giovedì c'è stata un'esplosione di volumi su tutti gli indici. Io su Investing non la vedo.

Tu la vedi?

In caso affermativo: come interpretarla?

Selling climax? O al contrario conferma di ulteriori ribassi?

Giancarlo Prisco - 15 ottobre 15:34 Rispondi

Nessun climax per ora bisogna aspettare. I volumi sono eccessivi, ma il livello medio è sempre alto nelle ultime settimane. Per adesso è tutto short e ogni pullback si usa per comprare. Vediamo nelle prossime sessioni cosa faranno. I volumi su investing non sono precisi.