S&P500: è ora o mai più!

Il 2018 sarà sicuramente ricordato per il ritorno della volatilità nei mercati ...

Se per un momento dimentichiamo tutto ciò che riguarda l'economia e guardiamo il grafico S & P 500, potremmo notare che i movimenti dei prezzi avvenuti a febbraio, sono in qualche modo replicati in questo trimestre.

Facciamo un rapido confronto mentre guardiamo il grafico (sopra)

Sell-off massiccio agli inizi di febbraio - Sell-off massiccio agli inizi di ottobre

Minimi intraday 2530 - Minimi intraday 2601

Primo recupero a 2788 (fine febbraio) - Primo recupero a 2800 (inizio novembre)

Pull back a 2647 (inizio Marzo) – Pull back a 2626 (fine Novembre)

Seconda ripresa a 2802 (metà marzo) - Seconda ripresa a 2811 (inizio dicembre)

Secondo pull back a 2554 (inizio aprile) – secondo pullback a 2620 (inizio dicembre)

Ripresa fino a 2941 (massimi annuali) – Ripresa??

Come possiamo vedere dal grafico, i sell-off, i pullback e gli eventuali recuperi sono stati molto simili sia nei tempi che nei livelli di prezzo raggiunti raggiungendo dei supporti e resistenze simili.

La domanda è: riusciremo a vedere un recupero fino alla fine dell'anno?

Il tempo sta per scadere e con 3 settimane rimaste, e le vacanze in mezzo, personalmente penso che sia una situazione di ora o mai più per l'S & P. Sulla base di quanto detto sopra, penso quindi che ci sia più possibilità di una sorta di recupero con l'indice che termina l'anno con qualche guadagno.

Con questa idea in mente, sto considerando di andare LONG l'indice da questi livelli.

Qual è la tua idea?

---

Seguiteci su Traders Club.

3 - Commenti

Luciano Viola - 08 dicembre 12:56 Rispondi

Bhe sarebbe da veri coraggiosi, io ho tracciato una trendline sul giornaliero che passa proprio a 2600, se mi configura un bel pattern di inversione mi metto long con target 2700/50 - 2850. Volatilità da pazzi...!!! Ottimo sapere che non sono il solo a crederci ancora...ma solo per le festività di Natale perche il 2019 lo vedo molto nero, anzi no, lo vedo molto rosso!!

andrea bardelli - 09 dicembre 15:31 Rispondi

Rispetto ad inizio anno ci sono due grosse differenze che chiamerei "grosse incognite": 

1) la potente diminuzione della leva da parte degli operatori

2) l'incrocio della morte già confermato sul Nasdaq e appena verificatosi sull'S&P

Secondo me il supporto da te evidenziato è cruciale. Se non dovesse tenere...

Christian Buhagiar - 10 dicembre 12:03 Rispondi

Capisco pero per quest anno non penso che potrebbe scendere di piu.. infatti siamo anche LONG su traders Club .. INFO QUI