11 - Commenti

Giancarlo Prisco - 28 dicembre 12:00 Rispondi

"Nel titolo ho scritto che sono "preoccupato"... in verità aspetto questo grosso movimento da tempo perchè:

1) se riuscissi a cavalcarlo al ribasso farei un bel po' di soldi;

2) una volta finito, mi permetterebbe di fare il pieno di ottimi titoli azionari a prezzi scontati."

Questa frase la ritengo molto importante per due motivi: il primo è relativo al fatto che una crisi significa opportunità e il secondo che in questo mondo nulla è ciò che si vede in quanto mutevole. 

Bisogna essere pronti a tutto, anche se questo significa cambiare profondamente. Il 2008 ha lasciato a tutti una lezione importante. Questa volta, se il mercato crolla e avremo un profondo riflesso nell'economia reale, non possiamo stare con le mani in mano incolpando la politica, l'economia e la finanza. 

Stiamo qua ad analizzare e pubblicare tanta conoscenza con passione e dedicazione ogni settimana. Il trading è una grande occasione per trasformare la crisi in opportunità. Usatelo. Buon fine settimana a tutti.

 

 

Luca Discacciati - 28 dicembre 12:38 Rispondi

sante parole

Antonio Nunziata - 28 dicembre 12:20 Rispondi

interessante similitudine/articolo, sarò attento osservatore,AUGURI.!!

Stefano Massari - 28 dicembre 12:35 Rispondi

interessante.. grazie 

Eliseo Luisi - 28 dicembre 12:36 Rispondi

BUON ANNO A TUTTI.

massimo bonetti - 28 dicembre 12:51 Rispondi

Visto che dal 2008 non è cambiato nulla nel sistema, ma forse ... peggiorato, non mi meraviglierei se la crisi dovesse essere peggiore della precedente. Occhi aperti e pronti a reagire. BUON ANNO a tutti

andrea tibaldo - 28 dicembre 13:06 Rispondi

miiiii......Prisco, Santo e benpensante Poeta...

Vince Everett - 28 dicembre 14:52 Rispondi

Dalla foto che hai postato sembrerebbe che il vero crollo si avrebbe da Aprile Maggio... Speriamo di non perdere il treno.. 

Luca Discacciati - 28 dicembre 15:42 Rispondi

in linea con la stagionalità

diego bovolenta - 28 dicembre 16:24 Rispondi

Ciaooo guarda ti confermo che le vostre supposizioni di una imminente crisi finiziaria è confermata nei giorni scorsi ho conosciuto un ragazzo che lavora alla BCE e mi ha confermato che loro stanno attendo una grossa crisi che dovrebbe partire da Aprile e hanno stimato un scivolone molto lungo sicuramente 50% se va oltre 60% stanno preparando un probabile paracadute... Tieni presente che io non sono stato molto a vendere le azioni e sono nettamente in rosso e mi consigliava infatti di aspettare per cercare di mediare sul prezzo nel periodo estivo. Una magra consolazione invece prevedono un aumento del 20% verso Febbraio

andrea bardelli - 29 dicembre 17:32 Rispondi

A settembre scrissi un post nel quale evidenziavo la mia impressione di una distribuzione in atto. Non mi sbagliavo, stranamente...

Per me il 21.12 si è formato un selling climax (v. Volumi). Per cui nelle prossime settimane  mi aspetterei, in alternativa, un ritorno sui minimi e poi una ripartenza (i minimi importanti vengono quasi sempre ritoccati) oppure una lateralita' per poi scendere ulteriormente. 

Certo che la rottura di area 2630 al terzo tentativo è un segnale da non sottovalutare (regola del 3)...

Inoltre, cos'è stato ad alimentare i rialzi? La liquidità.  Ora che si sta contraendo i mercati USA scendono assieme alla riduzione della leva. Per me la questione è tutta qua. Il resto sono solo pretesti.

Vedremo