Occhio alle borse

E' venerdi sera, i miei amici escono e vanno a ballare e io sono qui a preoccuparmi delle borse mondiali, la mia fidanzata un giorno verrà santificata per questo...

Ma basta chiacchere, come dicevo è VENERDI, e come tutti i venerdi si tirano le somme sul grafico settimanale..

E la situazione appare tutt'altro che buona.

Diamo uno sguardo assieme:

SP 500 (immagine 1):

settimana nera per l'indice di punta degli USA, SP 500 infatti (al momento in cui scrivo, manca ancora un ora alla chiusura) sta segnando un ribasso di 100 PUNTI tondi tondi;

un ribasso del genere su questo indice non avveniva dalla settimana del 04/01/2016.

SP 500 perde dai suoi massimi il 3,50%.

Primo segnale negativo.

 

DAX (immagine 2):

Ancora più drastica la situazione sul DAX.

Perdita di 601 punti per l'indice tedesco, performance che non vedevamo dal 01/02/2016.

L'indice tedesco perde dai suoi massimi il 6,27%.

Secondo segnale negativo. 

Su questo strumento aggiungiamo anche una nota tecnica, visto che sono LONG (mannaggia a me mannaggia...) da questo articolo qui di ieri;

quasi sicuramente non chiudera sopra 12.830 quindi fra poco andrò ad alleggerire la posizione per un terzo del suo valore (entrando SHORT sul DAX da 1€ a punto).

La settimana prossima valuterò la forza iniziale e cercherò di gestire la posizione in modo da chiuderla eventualmente in area 12.900, ma ovviamente seguiranno aggiornamenti.

 

FTSE MIB (immagine 3):

cambia lo strumento ma il grafico non cambia.

FIB che perde 752 punti, qui la candela più simile è avvenuta più recentemente degli altri due strumenti, infatti avevamo già perso 962 punti il 31/10/2016 perchè ammettimolo dai, il nostro indice è un pò un colabrodo.

Il buon indice italiano perde dai suoi massimi un 5,17%.

 

Ora situazione grafica vista, tiriamo delle conclusioni...

Siete come me LONG su uno dei principali INDICI? 

OTTIMO, SONO CAZZI!

La settimana appena chiusa come abbiamo visto ha dato un fortissimo segnale ribassista, quindi consiglio di iniziare a pensare dove e come alleggerire le posizioni.

Vi è una nota positiva, per quanto piccola.

Tutti e tre gli strumenti mostrati avevano una cosa in comune..

E no, non sto parlando di quell'IMMENSA CANDELA ROSSA!!!

Sto parlando di un FORTISSIMO aumento della volatilità.

Questa è una piccola parentesi positiva, perchè solitamente (non sempre ascolta bene, SOLITAMENTE) dopo una forte esplosione di volatilità si ha un piccolo storno.

Personalmente proverò a "cavalcare" questo eventuale storno per gestire i LONG che ho a mercato;

E ora lo so cosa stai pensando: "ok, ma se lo storno non dovesse avvenire?"

ha ha ha come si vede che non sei preparato sul prezzo...

Se lo storno non dovesse avvenire continuerò ad osservare il prezzo che crolla senza ritracciamenti verso il mio STOP piangendo e affogando la mia frustrazione nei dolci...

Quindi sarà più POVERO e più GRASSO.

Buon trading... Si spera ;)

---

Il giorno 13 Marzo parte l'atteso corso di Marco Salerno "Swing Trading - Quello che conta è il prezzo"!

Le iscrizioni sono aperte, guarda il programma QUI

---

8 - Commenti

Antonio Mammato

Antonio Mammato - 03/02/2018 08:34 Rispondi

andrea tibaldo

andrea tibaldo - 05/02/2018 15:18 Rispondi

nicola piasentin

nicola piasentin - 03/02/2018 10:49 Rispondi

Marco Salerno

Marco Salerno - 03/02/2018 17:10 Rispondi

andrea bardelli

andrea bardelli - 03/02/2018 16:00 Rispondi

Marco Salerno

Marco Salerno - 03/02/2018 17:10 Rispondi

Mauro Contu

Mauro Contu - 03/02/2018 16:45 Rispondi

Marco Salerno

Marco Salerno - 05/02/2018 00:07 Rispondi