Indici

/ / / Forecaster + Cherry's system = Natale felice!!!

Forecaster + Cherry's system = Natale felice!!!

Forecaster + Cherry's system = Natale felice!!!

Buongiorno a tutti.

Dopo le perdite incassate recentemente su petrolio e Italy40 si ritorna a volare!!!

Eh sì, purtropppo nel trading ci sono anche le perdite, ma non tutti i mali vengono per nuocere, quindi analizziamo i motivi per i quali recentemente ho incassato delle perdite in modo da utilizzare questi errori per imparare e non ripeterli in futuro.

Dunque, sull'Italy 40, nonostante il FORECASTER fosse "perfetto" sono riuscito a mancare il rialzo, e come se non bastasse, anche a prendere lo stop in perdita, poiché sul rialzo non terminato ho tentato lo short. Quindi se il rialzo era previsto, avrei dovuto almeno aspettare che i prezzi si "sfogassero" prima di provare a mettermi al ribasso, e con tutta la forza che c'era sull'indice in quel momento, sarebbe stato più che logico... che idiota!!!

Sul petrolio invece, dove non ero entrato al ribasso come previsto da FORECASTER, e considerando che l'accordo OPEC potesse andare in porto, mi sono fatto influenzare da un trader professionista molto più blasonato di me, e come ogni volta in cui non seguo il mio percorso, ho preso la "mazzata", quando invece avrei dovuto semplicemente applicare una delle regole nate dall'esperienza maturata con il trading in questi anni, ovvero:

Poiché i guadagni derivano anche dalle non perdite, dove si intravedono situazioni poco chiare che possono determinare un danno, semplicemente non si aprono posizioni, ma piuttosto si aumenta la size sui trade più sicuri, e anche se poi i prezzi dovessero andare dalla parte giusta, non importa, poiché é meglio un mancato guadagno che una perdita ".

Veniamo ora alle cose positive, ovvero che in brevissimo tempo, come vedete dall'immagine, ho recuperato tutto e anche di più.

Vediamo però le posizioni nel dettaglio:

- AUD/USD: prosegue il ribasso causato dalla forza del dollaro americano, e poiché si prevede da qui a breve un indebolimento del dollaro australiano, ci sono buone probabilità che il target sia più ampio di quello previsto.

- AUD/EUR: é stata dura, ma sembra che finalmente i prezzi comincino a scendere e poiché come scritto sopra si prevede AUD debole e sono convinto che l'Euro debba rafforzarsi per motivi di natura macroeconomica, sicuramente terrò la posizione per diversi mesi.

- GBP/USD: ho recentemente incrementato lo short a 1.2500, e come da PREVISIONE i prezzi stanno andando nella direzione giusta, inoltre a Gennaio si "attiverà" l'articolo 50 che avvierà la procedura di uscita dell'Inghilterra dall'UE, avvenimento che dovrebbe ulteriormente mettere la Sterlina in sofferenza. Inoltre, come da stagionalità, su questo cambio sono previsti prezzi in picchiata ma con uno storno nell'intramezzo, quindi nelle prossime sessioni FORECASTER CHERRY'S SYSTEM LIVE si valuterà attentamente la strategia, dato che da questo cross valutario potrebbero arrivare lauti guadagni se a mio parere si opterà per una strategia di più lungo termine.

-OIL US CRUDE: ho deciso di aprire questa posizione subito e non più avanti in virtù dell'accordo OPEC sulla riduzione della produzione che dovrebbe portare i prezzi al rialzo. Mi spiego meglio, su questo strumento da stagionalità é prevista lateralità prima di un forte rialzo, ma per il motivo sopra descritto, la fase laterale prevista potrebbe essere tendente al rialzo, e ho quindi preferito entrare per non rischiare di "perdere il treno".

- GOLD: questa posizione é quella che mi convince meno rispetto alle altre, poiché se come prevedo le borse prossimamente saliranno, e il dollaro americano continuerà ad essere in forma per le dichiarazione fatte da Janet Yellen che ha preannunciato nuovi rialzi dei tassi, vedo difficile un apprezzamento significativo del metallo prezioso, anche se il target dello short, é stato preso millimetricamente e da qui i prezzi dovrebbero ripartire.

- USD/CAD: molti di voi saranno perplessi poiché questa posizione é l'esatto contrario della posizione aperta sul petrolio a cui il dollaro canadese é direttamente correlato, ma attenzione, perché: innanzitutto i prezzi non sono scesi a 1.3000 come alcuni trader prevedevano, la stagionalità indica rialzo da qui alla fine dell'anno, ed essendo che il petrolio nel breve é previsto in lateralità e il dollaro americano sarà "forte" ci sono alte probabilità che l'operazione vada a buon fine.

Concludo questa sintesi sulla situazione delle posizioni facendovi notare che non ho operazioni aperte sugli indici, questo perché come ben saprà chi mi segue nelle sessioni, sto attendendo uno storno dei prezzi per posizionarmi al rialzo, dato che ad esempio siccome sull'indice Italy40 il ribasso previsto da stagionalità non sta avvenendo, ritengo troppo rischiosa la presa di posizioni ribassiste che sarebbero completamente contro trend, considerando anche i futuri importanti rialzi previsti dal FORECASTER.

Naturalmente tutto quello di cui avete letto in questo articolo verrà approfondito minuziosamente nelle prossime sessioni con aggiornamento sui target, strategie, incrementi delle posizioni e possibilità di entrata, quindi NON MANCATE ASSOLUTAMENTE ALLE PROSSIME SESSIONI (clicca QUI per iscriverti).

Un saluto Marco

Marco Di Vita

Marco Di Vita


Esperto nell'utilizzo del software Forecaster e ideatore del metodo Cherry's System, che ha cambiato la vita a molti traders.

16 - Commenti

  • Pasquale De Marco 19 dicembre 14:29 Rispondi
  • Alessandro Di Pietro 19 dicembre 14:40 Rispondi
    • Marco Di Vita 19 dicembre 15:09
  • alexio fazzini 19 dicembre 14:46 Rispondi
  • Vince Everett 19 dicembre 15:59 Rispondi
    • Marco Di Vita 20 dicembre 12:59
    • Valerio Zambelli 20 dicembre 15:05
    • Marco Di Vita 20 dicembre 16:26
  • Marco Costanza 19 dicembre 16:50 Rispondi
  • Silvestro Ventrella 19 dicembre 20:55 Rispondi
  • Emanuele Sismondini 20 dicembre 08:44 Rispondi
    • Investire .biz 20 dicembre 09:09
    • Marco Di Vita 20 dicembre 12:57
  • Scilla CB 20 dicembre 11:52 Rispondi
    • Marco Di Vita 20 dicembre 12:54
  • Giovanni Trotta 20 dicembre 20:27 Rispondi