Kimura Trading

Differenze tra azioni ordinarie, di risparmio e privilegiate

Ieri nell'articolo relativo al servizio premium ho parlato di Telecom Italia indicando un segnale operativo e allo stesso tempo segnalando come IG offre la possibilità di acquistare le azioni ordinarie oppure le azioni RNC (azioni di risparmio non convertibili) indicando queste ultime come le più convenienti (già in passato operando sul titolo Intesa San Paolo avevo fatto questa considerazione privilegiando il titolo RNC).

Ma andiamo a vedere la differenza tra le diverse tipologie di azioni:

AZIONI ORDINARIE:
Diritto di voto nelle assemblee ordinarie e straordinarie

AZIONI PRIVILEGIATE:
Diritto di voto nelle assemblee straordinarie
Privilegiate nei dividendi (statuto) e nel rimborso del capitale
Insieme alle azioni di risparmio non possono eccedere il 50% del capitale sociale

AZIONI DI RISPARMIO CONVERTIBILI:
Hanno i privilegi delle azioni di risparmio e sono convertibili in ordinarie a una o più scadenze.
Di solito quotano a premio rispetto alle ordinarie.In Italia possono essere convertibili o non convertibili anche se è possibile cambiare lo statuto delle
non convertibili trasformandole in convertibili.

AZIONI DI RISPARMIO NON CONVERTIBILI (Rnc)
No diritto di voto
Maggiori dividendi:
• Dividendo minimo: 5% valore nominale (o maggiore % stabilita nella statuto)
• Maggiore dividendo rispetto alle ordinarie: +2% valore nominale
• Cumulabilità per 3 esercizi
• Dal dlgs 58/98, i privilegi possono essere diversi e fissati dallo statuto
Senior in caso di fallimento
Tipicamente a sconto (ovvero le ordinarie a premio per il valore del diritto di voto)

All’estero è difficile trovare azioni privilegiate o convertibili.

Cosa si intende per cumulabilità?

Nel caso in  cui in uno o più esercizi non è stato assegnato il divi­dendo minimo assicurato le azioni di risparmio danno diritto a riscuoterlo negli esercizi seguenti accumulando per un massimo di 2 dividendi (in sostanza nel caso un cui l’impresa risulti dopo alcuni anni in utili che non ha non ha ripartito il dividendo, sarà vincolata a assegnare il dividendo riferito all’ultimo anno più 2 divi­dendi pertinenti agli anni precedenti.

Le azioni RNC quotano solitamente un prezzo inferiore rispetto alle ordinarie proprio perchè non godono del diritto di voto e allo stesso tempo offrono un rendimento in termini di dividendo superiore... 

È evidente quindi che un trader preferisce l'acquisto di azioni RNC 

Se ci sono domande a riguardo potete porle in diretta al webinar del servizio "Trading sulle azioni" di oggi alle 16 nel quale parlerò anche di un titolo che paga un rendimento mensile simile a Cominar, anzi potenzialmente più interessante di quest'ultimo.

Per iscriverti alla sessione di oggi clicca QUI

1 - Commento

antonio sala

antonio sala - 20/10/2016 08:10 Rispondi