DAX ultima chiamata...

E cosi alla fine siamo arrivati, era il 21 agosto quando in quest'articolo qui dicevo la mia personalissima visione sul DAX e suggerivo di sfruttare la debolezza che si stava creando, debolezza che a parer mio poteva portare i prezzi sul livello di 11.750.

 

Ebbene eccoci qui, siamo arrivati, ed ora? 

 

Ora come suggerivo già nell'articolo precedente non ci resta nient'altro da fare che "osservare il prezzo" e valutare.

 

Da un punto di vista grafico il prezzo non sta affatto rallentando la sua corsa, anzi, nel canale telegram abbiamo piazzato uno SHORT proprio mercoledi dal livello di 11.750 che è stato nuovamente testato, questa volta però come resistenza e non più supporto.

 

Ora la situazione si fa difficoltosa, il prezzo infatti non ha ancora molti livelli importanti sulla sua strada, l'ultimo baluardo per un eventuale ripartenza rialzista è il livello di 11.450.

Su quel livello valuterò sempre con l'analisi grafica il prezzo e scegliero se alleggerire la posizione o liquidarla totalmente.

 

E se invece dovesse violare anche 11.450 ???

 

Beh la situazione per i rialzisti li si complicherebbe DECISAMENTE in quanto una rottura su livello settimanale di quel livello porterebbe inesorabilmente i prezzi verso 10.900/10.800 che è il primo livello con un importaza RILEVANTE da un punto di vista grafico.

 

Quindi, ricapitolando, che facciamo?

 

Io personalmente alleggerirò gli SHORT in area 11.500 e mi metterò nuovamente in posizione di attesa.

Una cosa è certa la debolezza regna ancora sovrana, quindi io continuo a propendere per posizioni SHORT, la mia idea pertanto resta quella degli ultimi due articoli, ovvero sfruttare tutte le rotture dei punti di swing meno rilevanti per piazzarmi, mediando gli ingressi in maniera pianificata, al ribasso.

---

Se sei interessato a scoprire TUTTA l'operatività di Marco Salerno in esclusiva, il servizio premium mensile "SWING TRADING spunti operativi" è quello che  fa al caso tuo, CLICCA QUI scoprire il programma.

---

0 - Commenti