Indici

/ / / Che cosa succede alle obbligazioni?

Che cosa succede alle obbligazioni?

Che cosa succede alle obbligazioni?

Che cosa sta accadendo alle obbligazioni? È appena scoppiata una bolla? E chi ne sarebbe l'artefice? Cosa aspettarsi nel futuro e in che modo è possibile anticipare i movimenti sull'azionario osservando quelli dell'obbligazionario?

Speciale Webinar del Mercoledì

Al webinar del servizio "Trading sulle Azioni" (mercoledì 23 novembre ore 16:00)  parlerò di questi meccanismi di correlazioni e farò un mini-corso sulle obbligazioni per spiegare come funzionano, perchè ritengo sia importante conoscere questo strumento finanziario per avere un'idea più chiara di cosa sta accadendo a livello macroeconomico.

Dall'elezione di Trump i rendimenti delle obbligazioni statali mondiali stanno crescendo e di conseguenza il prezzo delle obbligazioni scende (ho allegato un grafico settimanale dei prezzi del T-Note a 10 anni dove è evidente un brusco movimento ribassista dopo le elezioni americane).

L'elezione di Trump e l'aspettativa di un aumento dell'inflazione è stata la scintilla che ha scatenato questo movimento esplosivo. Sicuramente questa situazione deriva dalle politiche accomodanti delle banche centrali, prima fra tutte la FED, che hanno immesso nel sistema una quantità enorme di denaro che ha alimentato la creazione della bolla sull'obbligazionario. (Ma non ci si augurava che l'inflazione salisse? Come mai adesso si teme questa dinamica che era già implicita nelle politiche monetarie condotte fino ad ora?)

Queste discese dell'obbligazionario mondiale si ritrovano accentuate sulle obbligazioni italiane soggette anche a turbolenze politiche contingenti (vedi BTP e allargamento spread con il Bund).

Nel grafico allegato si vede come il rendimento del T-Note a 10 anni (obbligazione statale americana) ha superato il dividend yield medio delle azioni componenti dell'indice S&P500, cosa che non avveniva da un anno e che aveva visto per la prima volta questo incrocio pericoloso proprio in occasione della crisi del 2007.

Cosa aspettarsi quindi sul mercato azionario in futuro?

Approfondirò l'argomento durante la sessione di mercoledì.
Se non sei ancora iscritto clicca QUI per registrarti! Non mancate!!!

 

Marco Nunzio Carmentano

Marco Nunzio Carmentano


Il trading è un'arte: la tecnica è per tutti, l'interpretazione di pochi!

11/11/2014

Punti: 44

2 - Commenti

  • Christian Rossi 21/11/2016 18:04 Rispondi
  • Marco Nunzio Carmentano 23/11/2016 10:24 Rispondi