Analisi volumetrica GOLD - 19.07.2019

Ciao ragazzi,

nella scorsa sessione le quotazioni dell'oro sono notevolemente risalite, i rendimenti del Tesoro sono scesi e il dollaro USA è crollato rispetto al paniere delle principali valute dopo che il presidente della Federal Reserve di New York, John Williams,  ha consolidato un taglio di 25 punti percentuali dei tassi alla fine di luglio, e potrebbe aver aperto la porta a un taglio di 50 punti con una serie di commenti accomodanti (dovish). 

L'oro e' salito fino a 1453 dollari, premiando i trader piu' pazienti e fiduciosi, ricevendo finalmente le notizie rialziste che stavamo aspettando per riprendere il rally pluriennale della commodity. 

Nel frattempo i principali indici azionari statunitensi hanno recuperato dalla debolezza della sessione iniziale di ieri, puntando con forza al rialzo. 

John Williams ha detto che i banchieri centrali devono agire rapidamente e con forza quando i tassi sono bassi e la crescita economica sta rallentando.

"L'aspettativa di abbassare i tassi di interesse in futuro abbassa nel contempo i rendimenti sulle obbligazioni e quindi favorisce condizioni finanziarie più favorevoli nel suo complesso. Ciò consentirà agli stimoli di riprendere slancio, sostenere la crescita economica nel medio termine e consentire l'aumento dell'inflazione ", queste le sue esatte parole.

Belle parole ma sara' vero? "Agire rapidamente" e "mantenere i tassi di interesse più bassi più a lungo" potrebbe significare per alcuni che un taglio di 25 punti base almeno è un affare fatto, ma per altri significa "essere aggressivi". Pertanto, potrebbero aumentare nel breve termine le possibilità di un taglio dei tassi di mezzo punto, facendo da supporto ai prezzi dell'oro.

La Fed giochera' al gatto e al topo fino alla prossima riunione del 31 luglio. Quindi meglio tralasciare ipotesi e rumors, quello che conta e' la direzione del prezzo creata dalle mani forti.  L'unica cosa che posso dirvi e' che il taglio dei tassi si sta gia' ampiamente scontando, quindi occhio a probabilissimi "giochi di prestigio" prima e dopo la riunione della suddetta Fed, dato che i manipolatori possono buttare giu' tutto e farvi rimanere con il cerino in mano. Se la FED e' un forte market mover dell'oro, allora non e' proprio il caso di collocare posizioni subito prima della riunione, ma farlo già da adesso, oppure aspettare un buon pullback nelle settimane successive a tale riunione e valutare posizionamenti in punti piu' intelligenti. 

Vediamo cosa dicono le statistiche: "Giugno è stato il miglior mese dal 2015 con un progresso dell'8%. La performance da inizio anno è di tutto rispetto: +12,8% espressa in Dollari Usa e +14,6% espressa in Euro. Su questi livelli il 2019 potrebbe essere l'anno migliore degli ultimi nove" (fonte: websim). 

Gli obiettivi concreti dell'oro dai valori attuali sono in prima battuta i 1475-1485 dollari. In seguito, andremo verso i 1532-1563 dollari e in estensione verso i 1600 dollari, target possibile gia da quest'anno. 

Parliamo di livelli chiave: le mie aree di supporto più forti sono posizionate a 1.375 - 1.366 dollari ed a 1.339-1.324 dollari. Queste aree sono stati eccellenti punti di acquisto in precedenza. In particolare il 1339 lo abbiamo segnalato nei passati mesi nel nostro webinar "In linea con l'Economista" come punto di rottura di medio-lungo termine ed a fine giugno ha dato in pochi giorni quasi 100 dollari di rialzo. Adesso bisogna guardare anche al supporto intermedio 1400-1382 dollari. Dai valori attuali fino ai 1400 tutti i pullback devono essere utilizzati per comprare.

Il mantenimento di $ 1,300-1,305 garantisce la forza della tendenza attuale, ma solo sotto 1279 avremo un cambio di tendenza di lungo termine strutturale.  

Cio' non significa che non si possano trovare ingressi short, ma essendo controtendenza sono molto pericolosi, dato che solo in caso di un forte sell off avrebbe senso farli. Parlando di operazioni che richiedono tempo e non certo di scalping, l'ideale e' ricercare ingressi in direzione della tendenza primaria. 

Personalmente continuero' a seguire le mani forti e le loro azioni, senza alcun pregiudizio o opinione personale.

Seguiranno aggiornamenti, STAY TUNED!

-----

> Il nuovo corso scalping, con nuovi contenuti e tantissime novità, come l'indicatore Wolfvolume, è concluso, ma le registrazioni sono sempre disponibili. Per maggiori info cliccare QUIo scrivere a info@investire.biz.

> "In linea con l'Economista" torna giovedì 1 agosto alle 18.00. Iscrizioni QUI

 

 

 

5 - Commenti

Rossano Montori

Rossano Montori - 19 luglio 19:53 Rispondi

Giancarlo Prisco

Giancarlo Prisco - 24 luglio 11:22 Rispondi

Giuseppe Del Giudice

Giuseppe Del Giudice - 21 luglio 16:42 Rispondi

Giancarlo Prisco

Giancarlo Prisco - 24 luglio 11:22 Rispondi

Giuseppe Del Giudice

Giuseppe Del Giudice - 24 luglio 14:53 Rispondi