Analisi volumetrica DOW JONES al 24.09.2018

Ciao ragazzi,

La scorsa settimana il Dow Jones Industrial Average ha segnato una forte risalita delle sue quotazioni, andando ad aggornare i massimi storici, a seguito della maggiore distensione degli investitori verso la disputa commerciale tra Stati Uniti e Cina. Anche questa settimana, tuttavia, la guerra commerciale sarà ancora oggetto d'attenzione, dopo che la Cina ha annunciato venerdì di essere in procinto di cancellare l'incontro con gli Stati Uniti. Appuntamento da non dimenticare, la riunione della FED di mercoledì prossimo, durante la quale è previsto l'annuncio dell'aumento dei tassi di interesse e le dichiarazioni del presidente Powell.

La tendenza principale dell'indice americano è rialzista. Se il prezzo riuscirà a posizionarsi al di sopra dei 26825, avremo una ripresa della tendenza bullish, con obiettivo primario nei 27190 e in estensione nei 27477. Tuttavia, va segnalata la probabile formazione di un buying climax che porterebbe a un'inversione di breve, specie se le quotazoni comincino ad accelerare al ribasso sotto i 26400. Lo stesso vale se i compratori non riescono a far andare il prezzo oltre i 26825.

L'intervallo compreso tra i 25855 e i 25682 costitusce un sopporto forte dove i compratori, qualora il buying climax venisse confermato, potrebbero cominciare ad accumulare posizione rialziste.

Se il prezzo invece dovesse continuare la sua corsa al ribasso, potremmo avere estensioni fino alla zona dei 25400-25258. 

Il livello di 25000 costitusce un divisorio volumetrico importantissimo. Se il prezzo non rimanesse al di sopra di esso, avremmo una frenata del rialzo. Al di sotto di esso la situazione si comprometerebbe e dovremmo entrare nell'ottica dell'inversione di lungo termine. 

-----

> Il nuovo corso scalping, con nuovi contenuti e tantissime novità, come l'indicatore Wolfvolume, è concluso, ma le registrazioni sono già disponibili. Per maggiori info cliccare QUI o scrivere a info@investire.biz.

> "In linea con l'Economista" torna giovedì 11 ottobre alle 18.00. Iscrizioni QUI

 

2 - Commenti

andrea bardelli - 24 settembre 12:05 Rispondi

Ciao Giancarlo,

come accennato nel mio commento al tuo precedente articolo sul NQ100 rafforzo la mia impressione di una distribuzione in corso che potrebbe portare ad una correzione. Quando non saprei dire: le distribuzioni possono durare settimane e anche mesi.

Venerdì sul NQ100 picco di volumi impressionante, influenzato però dalle scadenze trimestrali su opzioni e indici. Tuttavia, un picco di volumi del genere non si vedeva dal giugno 2017.

Negli ultimi mesi trend ascendente per i mercati americani, però ad ogni nuovo massimo segue un ripiegamento di qualche settimana e di lieve entità (finora).

Giancarlo Prisco - 24 settembre 12:16 Rispondi

Andrea continui a fare delle giustissime osservazioni. Teniamo gli occhi aperti ma ti ripeto: seguiamo la tendenza. I livelli da rompere per avere un inversione totale sono molto lontani....