Aggiornamento analisi volumetrica S&P500 - 08.07.2019

Ciao ragazzi,

nel nostro ultimo aggiornamento del 12 giugno (clicca QUI per rileggerlo), scrivevamo:

"I 2925-2940 cositituiscono una zona dove costruire le basi per un nuovo cammino rialzista verso i 3000 punti, target raggiungibile gia' nelle prossime settimane. Da qui ci dirigeremo verso i 3053-3077 e poi i 3150. Finanche i 2925-2940 non verranno presi, rotti e mantenuti almeno su base settimanale, non riusciremo ad avere la spinta necessaria verso nuovi massimi storici e i prezzi potrebbero crollare con forza. Al contrario, se cio' avverra' e manca davvero poco, allora i target indicati saranno toccati molto velocemente."

Il 3 luglio abbiamo raggiunto i 3000 punti; come vi avevo accennato non vi era presente nessuna indicazione che portasse a dubitare il raggiungimento di questa importante soglia psicologica.

Il G20 ha portato una nuova apertura al dialogo tra Cina e Stati Uniti, nella risoluzione della guerra commerciale. Ma questo non e' sufficiente a spiegare la forza di questo rialzo. C'e sempre la Fed, con i suoi probabili tagli dei tassi a tenere banco. 

Siamo in piena estate e la volatilita si mantiene piuttosto bassa, cio' dovrebbe favorire ulteriori rialzi almeno nel mese di luglio. 

Come detto in predecenza, essendo i 3000 punti un livello psicologico, era logico aspettarci nell'immediato uno storno. Venerdì abbiamo assistito effettivamente a questo evento, avvicinandonci alla zona dei 2970 punti. Non possiamo escludere una correzione minima del 2-3 percento dai nuovi massimi raggiunti, mantenendo pero' una visione rialzista della struttura del mercato.
L'area di supporto più forte si trova nella zona 2914-2880 ed è un'area da acquistare di nuovo perché mantiene la tendenza attuale, a condizione che il prezzo rispetti l'area e offra una buona inversione di tendenza. L'area successiva è compresa tra i 2830 e i 2793. Una perdita di quest'area potrebbe portare a cadute più violente e più forti. Alla rottura dei 2793 obbiettivo 2770 e poi 2743. Da qui porte aperte verso i 2718-2700.

Ricordate anche cio' che ho scritto nei mesi scorsi: fino a quando i 2700 verranno mantenuti su base settimanale, non potremo mai accantonare l'ipotesi di nuovi massimi storici sull'indice. Al contrario, tutte queste zone sono punti ottimali per rientrare long nel mercato. Al di sotto dei 2700 sara' necessario alzare il livello d'attenzione, perche' il prezzo puntera' ai 2624 e da lì il trend potra' iniziare una nuova inversione di lungo termine. Così come invertire al rialzo. Tutto dipendera' dall'aumento della volatilita' e dalla presenza di forti sell off. 

Questo non significa che non possiamo cercare ingressi short, se il prezzo comincia a stornare. Semplicemente teniamo presente che in condizioni di bassa volatilita'e bassi volumi potremmo assistere a un mercato molto laterale e che l'indice potra' essere preda piu' facile delle manipolazioni, creando confusione e anche panico. 

Sopra i 3000 punti ci dirigeremo verso i 3053-3077 e poi i 3150. Sotto i 2925 le aree indicate precedentemente sono obiettivi concreti in caso di storno (2914-2880, 2830-2793).

L'indice S&P500 potra’ fare cio’ che vuole, io continuero' a seguire le mani forti e le loro azioni. E senza alcun pregiudizio o opinione personale.

Seguiranno aggiornamenti, STAY TUNED!

-----

> Il nuovo corso scalping, con nuovi contenuti e tantissime novità, come l'indicatore Wolfvolume, è concluso, ma le registrazioni sono sempre disponibili. Per maggiori info cliccare QUI o scrivere a info@investire.biz.

> "In linea con l'Economista" torna giovedì 1 agosto alle 18.00. Iscrizioni QUI

 

 

 

0 - Commenti