Kimura Trading

Scalping: tra rabbia e gestione...

...E così la fine ha inizio... 

Salve a tutti ragazzi, oggi voglio raccontarvi la mia serata di ieri. La giornata era ormai praticamente finita, ed era ora di di staccare dai monitor, ma chissa perchè, quand'è ora di terminare sentiamo sempre che "è il momento dell'ultima operazione";

In fondo che sarà mai, uno short su un eccesso di volatilità di DAX, facciamo sti 5 punti e in 5 min siamo fuori dall'ufficio. Invece no, non va mai cosi...

Subito dopo pochi minuti dall'apertura del primo ordine short il prezzo del dax schizza in alto di una 15ina di punti, e mi trovo già in loss di 375€, praticamente buona parte del guadagno della giornata. A questo punto le possibilità erano fondamentalmente due:

- chiudere in loss, portare a casa due terzi del gain e pace.

- mettersi l'anima in pace e fare eventualmente serata rischiando tutto il gain giornaliero.

Ovviamente noi trader la strada facile non l'accettiamo quasi mai, così decido di mettermi a fare un po' di scalping.

Nella mia operatività uso solitamente il grafico ad un minuto, e cerco di comprare o vendere eccessi di volatilità e livelli sensibili di prezzo.

Nel grafico allegato infatti vedete come, con pazienza e molto sangue freddo si possa tranquillamente portare un passivo di 500€ circa ad un attivo di 342€.

Nel mio scalping non uso mai uno stop loss in macchina, ma decido una cifra massima di "sopportazione" e smetto di operare se la raggiungo (quella di questa sera era 1455€, ma solitamente dipende dal guadagno del giorno/settimana precedente), e come potete notare dalle immagini non entro a size piena quasi mai, preferendo eventuali mediazioni studiate in determinati livelli piutosto che una posizione sola con uno stop solo.

Questo infatti permette di liquidare le posizioni in momenti diversi, in modo da accorciare le eventuali perdite e eventualmente ripiazzarsi a favore di mercato.

In questo specifico caso vi ho fatto vedere come si possa aggiustare una situazione di scalping iniziata male, perchè ricordate sempre che il mercato nel breve periodo è molto mutevole, quindi difficilmente non si riesce a "sistemare" una posizione andata male, che con il solo stop loss sarebbe stata destinata a chiusura e ad accorciare il guadagno giornaliero.

Ovviamente non sempre accade ciò, molto spesso si fanno più danni che profitti, ma dopo un po' di "esperienza acquisita" (ad ogni stop e ad ogni perdita è un po' come compraste esperienza, a volte a caro prezzo, altre volte a buon mercato) si riesce anche a restare impassibili e lucidi e continuare la propria operatività, nonostante il -XXX che lampeggia sul conto :D


Spero che questa mia condivisione sia stata di vostro gradimento, Buon Trading :)

P.S. allego anche gli eseguiti, tanto so che arriverebbe comunque qualcuno a chiederli ;)

---

Scopri il nuovo servizio dedicato alllo Scalping!

Clicca QUI per maggiori informazioni.

---

0 - Commenti