Kimura Trading

S&P 500 prossimo al crollo?! Ce lo dice il DeVafraMe!

Buongiorno a tutti,

proprio durante il Webinar del Lunedì appena trascorso il mitico Luca Discacciati metteva in evidenza quanto fossero anomali gli ultimi rialzi delle borse Americane, e nello specifico quello dell'indice Standard & Poors 500, avvalorando le sue teorie mostrando dati "anomali" riguardanti la crescita di varie aziende.

Personalmente e contrariamente a quanto detto da Luca, credo che non sia impossibile che l'S&P 500 possa arrivare anche vicino a quota 3000 punti. Questo perché, in primis, se si parlava di crolli da quando era A quota 1800, e ora siamo arrivati a 2600, possiamo quindi arrivare anche a 3000. E secondo l'anno prossimo penso che il presidente Trump (che non molla mai!!!) con molta probabilità porterà a termine la riforma fiscale che favorirà in maniera determinante le aziende Americane, e che darà quindi ulteriore slancio all'economia. Per questo, in una situazione di questo tipo, vedo ribassi importanti ancora lontani, e lo dimostra il fatto che l'ultimo strappo rialzista dell'S&P é proprio dovuto alla notizia che un'ordine esecutivo firmato dal presidente ha permesso alla riforma in questione di compiere un balzo in avanti.

Detto questo, però, tutto può succedere, e se ci affidiamo all'analisi ciclica e fondamentale di Luca D., considerando anche che l'indice sale ormai da ben 9 anni, non é escluso che possa verificarsi il ribasso tanto atteso.

Ed ecco che entra in scena la super star DeVafraMe, il nuovo indicatore che vedete nell'immagine, e che a questo punto può diventare determinante: vediamo come e perché.

Innanzi tutto l'indicatore, in questo caso, viene utilizzato con 2 tarature differenti, il n°1 con i frame1 e frame2 tarati rispettivamente a 2 e 7, mentre nel n°2 con i valori di frame a 11 e 12.

Poiché sappiamo che stagionalmente i ribassi importanti (cerchiati in rosso) hanno avuto inizio nei mesi di Ottobre/Novembre (comunque generalmente su questo indice da fine Luglio in poi la stagionalità é ribassista), non appena sul DeVafraMe n°1 scorgeremo una barra rossa di valore 2 (conclusa), l'indicazione sarà ribassista, mentre quando il colore della barra tornerà verde e di valore 1, l'indicazione sarà rialzista.

Questo per quanto riguarda gli ingressi.

Mentre per quanto riguarda il mantenimento della posizione, facciamo riferimento al DeVafraMe n°2, tenendo la posizione e non considerando le barre di colore differente (cerchiate in blu) durante il trend in corso e nel periodo di stagionalità ciclica rialzista (o ribassista) che come vediamo, generalmente, termina intorno al settimo o ottavo anno. Che dire, l'immagine parla da sé, di soldi da fare ce n'erano parecchi!!!!

Naturalmente visto il time frame mensile utilizzato nel grafico in questione, e quindi in ottica di lunghissimo periodo, va considerato che un falso segnale potrebbe generare perdite anche di 100 punti, perdita che però inserita in un quadro generale dove si punta a guadagni ambiziosi nell'ordine anche dei 1000 punti passa da incidente di percorso a prassi.

Non perdete quindi per nessuna ragione la presentazione dell'indicatore DeVafraMe che si svolgerà durante il Webinar del Lunedì il 30 Ottobre 2017, vi aspetto numerosissimi!!! Cliccate QUI per la registrazione.

Un saluto Marco

2 - Commenti

Federico M

Federico M - 25/10/2017 14:10 Rispondi

Marco Di Vita

Marco Di Vita - 25/10/2017 18:41 Rispondi